Vaccinazioni in corso: a Legnano il 14 % dei residenti ha già ricevuto il richiamo
Vaccinazioni in corso: a Legnano il 14 % dei residenti ha già ricevuto il richiamo
di Paolo Girotti Cresce in misura limitata il numero di nuovi contagi settimanali a Legnano, ma questo solamente perché il dato delle settimane precedenti era già stato particolarmente alto: gli ultimi dati, dunque, confermano che è ancora il caso di prestare particolare attenzione al pericolo potenziale costituito dal ritorno della pandemia. I nuovi casi registrati tra i cittadini legnanesi nella settimana tra il 29 novembre e il 5 dicembre sono stati in tutto 148, il 3% in più rispetto alla settimana precedente: vero...

di Paolo Girotti

Cresce in misura limitata il numero di nuovi contagi settimanali a Legnano, ma questo solamente perché il dato delle settimane precedenti era già stato particolarmente alto: gli ultimi dati, dunque, confermano che è ancora il caso di prestare particolare attenzione al pericolo potenziale costituito dal ritorno della pandemia. I nuovi casi registrati tra i cittadini legnanesi nella settimana tra il 29 novembre e il 5 dicembre sono stati in tutto 148, il 3% in più rispetto alla settimana precedente: vero che non è possibile creare una relazione diretta tra il totale dei legnanesi sottoposti a tampone e i positivi, ma solo tre settimane fa i casi settimanali erano stati 46 e prima ancora 17, a conferma di una crescita comunque importante. I nuovi casi settimanali per 100mila abitanti sono dunque 244,7, mentre una settimana fa erano 238,1. Come sempre è il confronto dei dati di quest’anno con quelli del 2020 a dare una dimensione corretta della crescita: i nuovi contagi settimanali per 100mila abitanti al 5 dicembre 2020 erano stati infatti 309,2 contro i già citati 244,7 di oggi.

I cittadini legnanesi con Covid verificato che ancora oggi risultano essere in isolamento o ricoverati sono 267, dunque 32 in più rispetto a una settimana fa: di questi 126 sono femmine e 141 maschi. Per quanto riguarda la suddivisione per classe d’età non sono più gli anziani a crescere in numero: gli under 19 sono 80 (più 21), quelli tra 19 e 39 anni 39 (più 12), quelli tra 40 e 59 anni 72 (più 11), tra 60 e 79 anni sono 64 (un dato in calo di dieci unità rispetto ai sette giorni precedenti) e gli over 80 anni 12 (anche in questo caso, meno due). Tutto questo accade mentre a Legnano l’80% dei cittadini residenti risulta aver avuto la seconda dose o la dose unica di vaccino e il 14% ha già avuto accesso anche alla dose "booster".

Riassumendo la situazione a Legnano dall’inizio della pandemia ad oggi, il numero totale di casi ufficialmente verificato è pari a 5.765, per una percentuale totale pari al 9,53% della popolazione. Come di consueto i dati degli undici comuni del Legnanese non fanno altro che confermare la stessa tendenza della città di riferimento: sono in totale 404 i nuovi casi di coronavirus durante la scorsa settimana, con una crescita rispetto alla settimana precedente, quando i positivi erano stati 378, che si attesta appena sotto il 7%. Complessivamente i cittadini colpiti dal Covid-19 in tutto il territorio da inizio pandemia ad oggi sono stati 17.766, così che la percentuale di residenti degli undici comuni della zona che hanno contratto il virus supera oggi, così come succede a Legnano città, il 9,5%.