Una delle manifestazioni di protesta dei dipendenti prima della chiusura definitiva
Una delle manifestazioni di protesta dei dipendenti prima della chiusura definitiva

Legnano (Milano) - La richiesta è una sola: poter lavorare. Per questo motivo le ex dipendenti di Mercatone Uno a Legnano hanno incontrato i sindaci di Legnano Lorenzo Radice, di Rescaldina Gilles Ielo e l’assessore al bilancio di Cerro Maggiore Matteo Bocca. La richiesta ai primi cittadini è quella di attivarsi il prima possibile per far rientrare nel mondo del lavoro queste lavoratrici, considerate anche le nuove aperture in zona per Ikea e Mondo Convenienza.

Due realtà che se apriranno, potrebbero dare respiro a chi il lavoro lo ha perso. "Se da quasi un anno a questa parte il mondo del lavoro sente in maniera pesante l’effetto della pandemia le ex dipendenti di Mercatone Uno vivono da maggio 2019 una situazione che sembra non riservare alcun futuro occupazionale per loro - spiegano i sindaci -. Occorre l’impegno di tutti per trovare una soluzione. Da parte nostra ci sarà tutto l’impegno necessario affinché queste donne possano avere la possibilità di esprimere al meglio, in un nuovo posto di lavoro, le competenze professionali maturate durante la loro attività".