Un'ambulanza con i soccorsi (Studiosally)
Un'ambulanza con i soccorsi (Studiosally)

Arconate (Milano), 24 febbraio 2017 - Sono ancora in corso le ricerche di una Golf guidata da una persona che ha cercato di investire volontariamente un automobilista dopo un diverbio per questioni di viabilità. Un episodio che ha dell’incredibile accaduto l’altra notte ad Arconate, lungo la strada provinciale 12 che collega Inveruno a Legnano. Al momento il 27enne investito è ancora ricoverato in ospedale con la frattura del bacino. Sono proprio i familiari a lanciare un appello a chiunque abbia informazioni.

Perché del conducente della Golf si sono perse le tracce. Ha investito il 27enne ed è scappato lasciandolo riverso a terra. Tutto per una banalissima discussione, come ne accadono tante. Un problema di fari retronebbia accesi. Quella notte, infatti, c’era un po’ di nebbia nella zona. Il 27enne segnala alla macchina che lo precede di spegnere i retronebbia perché davano fastidio. L’autista della Golf, inspiegabilmente, si arrabbia. Comincia a zigzagare, mette le quattro frecce e indica al giovane di fermarsi. Sembra che cerchi l’incidente o, comunque, lo scontro. A questo punto si sfiora la tragedia. Il giovane scende dalla sua Opel cercando di capire quali fossero le intenzioni dell’altro automobilista. È spaventato, perché sta avendo un comportamento strano.

All'improvviso il conducente della Golf preme sull’acceleratore e investe in pieno il 27enne facendolo cadere rovinosamente a terra, per poi schiacciarlo. Lui finisce all’ospedale: poteva andare sicuramente peggio. L’altro fugge facendo perdere le tracce. Non una semplice omissione di soccorso perché l’investimento è stato volontario e ha procurato al ragazzo di 27 anni delle lesioni gravi. Oltre all’angoscia di vedere un proprio parente in ospedale per la famiglia c’è anche il dramma di non sapere chi sia stato a causare tutto questo. Lanciano un appello a chiunque sia in grado di fornire informazioni, anche minime, di rivolgersi ai carabinieri della Compagnia di Legnano.