Il fiume Olona ai Mulini di San Vittore
Il fiume Olona ai Mulini di San Vittore

San Vittore Olona, 20 luglio 2017 - Pesci spariti in lunghi tratti del fiume Olona. Il coso d'acqua in questi giorni sta mettendo in mostra il peggio: scarichi evidenti, poca portata d'acqua ed una puzza nauseabonda. Se ne sono accorti in tanti, specie i pescatori che operano a Nerviano e San Vittore Olona che da qualche giorno non trovano più pesci all'amo. Una situazione che preoccupa non poco anche Franco Brumana, avvocato portavoce degli Amici dell'Olona, che questa mattina è stato invitato in commissione in Regione Lombardia proprio per dibattere delle problematiche concernenti il fiume Olona.

"La responsabilità dell' inquinamento è della casta politica varesina - spiega Brumana nello spazio facebook dedicato al fiume e seguito da migliaia di persone -. Il fiume è inquinato innanzi tutto dai depuratori colabrodo gestiti dai politici per i quali rischiamo le sanzioni europee. Sempre i politici hanno distratto le somme pagate dai cittadini per eseguire le opere di sistemazione dei depuratori . Sempre i politici dopo tre anni dal piano stralcio che prevede questi lavori non hanno nemmeno affidato la loro progettazione perché se ne sono disinteressati . Non esistono imprenditori che versano sostanze inquinanti nel fiume perché riversano i loro scarichi nei depuratori solo alcuni sono autorizzati allo scarico diretto, che però può essere solo privo di elementi inquinanti. Dopo di che sono sempre possibili abusi rispetto ai quali dovrebbe intervenire con i controlli l'Arpa. Questi controlli sono insufficienti perché l'Arpa non dispone di risorse adeguate a causa di scelte ancora una volta politiche".