Spacciava soprattutto nelle aree del centro cittadino il 22enne arrestato lunedì sera dagli agenti della Polizia locale, che hanno sequestrato nella sua abitazione, un monolocale di Castellanza, ben dieci chili di marijuana e un chilo di hascisc. Le indagini, coordinate dalla Procura di Busto Arsizio, erano partite dalla segnalazione di alcune situazioni di degrado nelle aree limitrofe alla stazione ferroviaria, in corso Italia, piazza Don Luigi Sturzo e via Palestro.

L’attenzione e si era dunque concentrata sul ventiduenne, di nazionalità italiana, residente a Cerro Maggiore, con precedenti specifici, nullafacente e con un "appoggio" in un appartamento della zona Oltrestazione di Legnano: da qui gestiva l’approvvigionamento e lo smercio delle sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana. Il 22enne aveva poi provveduto a cambiare domicilio affittando un monolocale all’interno di un bed & breakfast di Castellanza, ma il cambio di strategia non era sfuggito agli operatori della Polizia Locale di Legnano che hanno atteso il momento giusto per interrompere l’attività criminosa e assicurare alla giustizia l’individuo. Gli agenti del “nucleo falchi“ sono dunque entrati in azione lunedì sera e a casa del giovane hanno trovato oltre dieci chilogrammi di marijuana e uno di hashish. L’operazione segue di un paio di settimane l’arresto di uno spacciatore nei pressi dell’ex area Pensotti.

P.G.