Quotidiano Nazionale logo
20 apr 2022

Identikit dei senior in un questionario

Il Comune e la Spi Cgil in campo per tracciare bisogni e difficoltà degli over 65 residenti in città

paolo girotti
Cronaca

di Paolo Girotti

Disegnare un quadro realistico delle politiche e dei bisogni sociali non fine a se stesso, ma in grado di indicare anche la direzione da seguire nel percorso di costruzione di un "welfare di comunità" : ha questo obiettivo la ricerca sulle politiche e i bisogni sociali, impostata su due questionari distinti, promossa dallo Spi Cgil Ticino Olona e che sarà realizzata in collaborazione con il Comune di Legnano a partire dalle prossime settimane.

La proposta iniziale è arrivata proprio da Spi Cgil che in questa iniziativa, un’indagine sul fabbisogno dei servizi sociali per gli anziani sul modello di quella recentemente realizzata a Bergamo, ha l’appoggio dell’istituto di ricerca sociale Lucia Morosini di Torino; la giunta legnanese ha poi chiesto l’estensione dell’indagine alla popolazione giovane e adulta. La ricerca è stata costruita su due questionari "semi strutturati": quello incentrato sui bisogni della popolazione anziana, con particolare riguardo al rischio di fragilità e di isolamento fisico e relazionale, che sarà somministrato dallo Spi Cgil a circa 500 persone di età superiore ai 65 anni (a Legnano circa 15mila persone) e quello a cura del Comune, che coinvolgerà indicativamente duemila persone fra giovani, adulti e anziani sui temi delle politiche sociali dell’ente.

"Il questionario che andremo a sottoporre agli anziani non avrà un mero valore statistico – ha spiegato il segretario comprensoriale Spi – Cgil Rosario Sergi –; sarà soprattutto un modo per raccogliere giudizi e suggerimenti riguardo i servizi oggi erogati per applicare, nel caso, dei correttivi e, comunque, per capire come renderli più rispondenti ai bisogni della popolazione". I questionari verranno somministrati da fine aprile e dovranno pervenire compilati entro la fine di giugno; da quel momento saranno realizzati focus group con la partecipazione di soggetti gestori delle politiche sociali rivolte agli anziani per la condivisione dei primi risultati emersi e l’avvio di un processo di confronto finalizzato al miglioramento delle politiche di welfare.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?