Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
22 mar 2022

Giro di vite della polizia 43 sanzioni in una sera

È l’effetto dei controlli già intensificati da settimane dal commissariato contro crimini, schiamazzi e degrado

22 mar 2022
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado
Controlli della polizia a Legnano:. è linea dura contro schiamazzi e degrado

La primavera apre le porte a serate più miti e sempre più frequentate, soprattutto in una città come Legnano, centro di riferimento per i giovani di tutto il territorio grazie al gran numero di locali vocati all’intrattenimento: sarà per questo che la Polizia di stato, proprio in prossimità della bella stagione, pare aver dato un giro di vite ai controlli, già intensificati nelle ultime settimane, che nella serata di domenica hanno portato a oltre quaranta sanzioni. I servizi messi in campo dal commissariato di via Gilardelli, da qualche settimana diretto dal vice questore Ilenia Romano, hanno messo nel mirino i luoghi di ritrovo e le aree segnalate per precedenti episodi criminosi, schiamazzi, atti di intemperanza giovanile e incuria del decoro urbano.

L’ultimo intervento è stato messo in atto domenica sera a partire dalle 22: sul territorio cittadino due equipaggi del commissariato con l’appoggio garantito da una pattuglia della Polizia Locale. In occasione del servizio sono state identificate 73 persone, controllate 41 autovetture ed elevate ben 43 sanzioni al codice della strada. Nella stessa serata è stato anche deferito un cittadino di nazionalità straniera, colto alla guida del suo mezzo con un tasso alcolemico al di sopra del consentito. Sono state poi controllate anche due attività commerciali e, in prossimità dell’orario di chiusura dei locali, gli agenti in servizio hanno lavorato per favorire il deflusso dei frequentatori delle discoteche, garantendo pertanto la tranquillità con un intervento preventivo e senza aver ricevuto, vera e propria eccezione in città, alcuna richiesta per schiamazzi o attività di disturbo. Già nella settimana dal 12 e al 19 marzo l’attività di prevenzione aveva portato a sanzionare sei persone e a sottoporre a controllo ben tredici esercizi di ristorazione, una sala scommesse e una struttura ricettiva: in totale erano state controllate 393 persone e 74 autovetture ed era stato anche arrestato un cittadino di nazionalità straniera, pluripregiudicato, per resistenza e lesioni. Paolo Girotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?