Primi conferimenti di rifiuti previsti per l’inizio del 2022: è questa la situazione, programma alla mano, dell’impianto che sta sorgendo in via Novara e che è destinato a trattare la frazione umida dei rifiuti domestici per ricavare biometano e fertilizzante. Partiti il 6 luglio scorso,

i lavori sono oggi in fase avanzata nelle sezioni dell’impianto destinate alla maturazione del compost: ultimate le principali opere edili,

ha già preso avvio la posa dei primi impianti.

Dopo la costruzione dell’involucro in muratura, i tecnici

hanno assemblato la componentistica interna in acciaio del digestore anaerobico e, a breve,

si terranno le prove di tenuta. "Con l’avvio dell’impianto si potranno concretizzare – spiegano i portavoce di Amga – gli obiettivi ambientali e di sostenibilità: produzione di biometano quale fonte di energia sostenibile

e di compost di qualità, minimizzare l’impatto ambientale nella logistica della gestione dei rifiuti".

P.G.