Quotidiano Nazionale logo
21 apr 2022

Confartigianato porta in salvo a Legnano 45 ucraini

Una missione di solidarietà andata in porto e che, partita da Legnano, ha permesso di portare in Italia ben 45 ucraini: un’iniziativa resa possibile grazie al fattivo impegno di Confartigianato Imprese Alto Milanese, che ha raccolto i fondi necessari per il viaggio, e alle volontarie di Vab Lombardia - Protezione Civile Bettina Musazzi e Monica Canu. il viaggio ha portato i volontari il 12 aprile scorso da Legnano alla città polacca di Przemysl per 1600 chilometri sino al confine Nord tra la Polonia e l’Ucraina e ha consentito di portare in Italia le 45 persone, 43 donne e due uomini, fuggiti dalla guerra insieme ai propri figli, molti dei quali in tenera età. "Quando l’imprenditore Paolo Rossini – racconta Massimo Vernacotola, uno dei promotori della missione – mi ha proposto di individuare un soggetto per dar vita a questa iniziativa non ho esitato a coinvolgere gli amici di Confartigianato, che hanno subito aderito alla richiesta di aiuto proveniente dalla Protezione Civile, facendosi carico di raccogliere i fondi necessari a permettere questo viaggio".P.G.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?