Bareggio tornerà alle urne il 24 giugno
Bareggio tornerà alle urne il 24 giugno

Bareggio (Milano), 11 giugno 2018 - Il sindaco Giancarlo Lonati è il grande sconfitto alle elezioni amministrative. Il Pd sperava almeno nel ballottaggio ma invece al primo turno, per una manciata di voti, è finito fuori gioco. Domenica 24 a giocarsi il Comune saranno due candidati di area centro destra, la leghista Linda Colombo, che si è presentata con una lista di espressione politica, ed Ermes Garavaglia, anima di centro, che invece ha un maggior sostegno civico e trasversale.

Domenica al voto si è recato meno della metà degli aventi diritto: solo 6.828 elettori dei 13.948 iscritti nelle liste elettorali. Il 26,19% ha votato per Linda Colombo, il 21,87% per Ermes Garavaglia. Tra i due contendenti al ballottaggio ci sono 290 voti di preferenza. Il sindaco uscente Giancarlo Lonati si è fermato al 21,47%, escluso dal ballottaggio per 27 voti. "Una vera beffa – ha commentato lo stesso Lonati lasciando le scuole di via Matteotti dove avevano sede i seggi del capoluogo -. Purtroppo sino a quando la sinistra continuerà a portare ognuno la propria bandierina al collo non si riuscirà a contrastare seriamente il dilagare della Lega e delle sue politiche". Chiaro il riferimento al gruzzolo di voti raccolto dalla candidata della sinistra e alla lista di Montani, che al suo interno accoglie diversi esponenti di centrosinistra.

Il divario tra Lega (20,94%) e Pd (17,99%) è stato del 3%. Poco di più rispetto alle ultime politiche quando la Lega era il secondo partito col 23,83% dei consensi e il Pd il terzo col 21,35%. Come del resto era nelle previsioni il Movimento 5 Stelle che alle Politiche era il primo partito col 27,77% degli elettori, alle Comunali si accontenta del 10,1%, perdendo in un colpo solo più della metà del suo elettoratio. Il candidato grillino raccoglie solo 661 voti (il 9,84%). Peggio di lui hanno fatto Monica Gibillini con 633 voti (9,42%), Enrico Montani con 508 voti (7,56%) e Patrizia Ribaga, l’esponente della sinistra e degli ambientalisti, che con i suoi 245 voti (3,65%) non riuscirà ad entrare in consiglio comunale. La Gibillini ha raccolto molti voti nelle sezioni del centro, molto meno in quelle di periferia, assicurandosi nuovamente il seggio in consiglio comunale. Seggio che potrebbe mancare alla lista civica di Montani (questa mattina ci sarà la riunione dell’ufficio centrale che proclamerà gli eletti). La coalizione che ha portato al primo posto Linda Colombo è tutta a trazione leghista. Il 79,62% degli elettori che l’hanno votata hanno poi espresso la loro preferenza alla Lega, solo il 10,92% a Forza Italia, il 4,94% alla civica Noi di Bareggio e il 4,52% a Fratelli d’Italia.