Abbiategrasso, 29 marzo 2014 - «E' stata l’Amministrazione Arrara a concedere l’area di via Diaz, e ora che il danno è fatto gettano la colpa sull’ex giunta Albetti». «Falso, i bugiardi sono loro. E’ stata la giunta Albetti a individuare l’area in questione e a condurre l’intera trattativa con la società telefonica Ericsson». Sul nuovo impianto di telefonia mobile di via Diaz si è scatenata una furibonda lite fra il Pdl e la maggioranza guidata dal sindaco Arrara.

Con i primi che sparano bordate di accuse sul governo di centrosinistra, colpevole di aver permesso l’installazione delle antenne sull’area di via Diaz. «La delibera che permetteva a Ericsson di costruire l’impianto è firmata proprio dal sindaco Arrara - protesta Valter Bertani, ex assessore ai Lavori pubblici con Albetti e ora consigliere Pdl -. La delibera porta la data del 23 luglio 2012, quando ormai si era insediata la giunta Arrara. Se non volevano le antenne, perché hanno sottoscritto l’accordo? Avrebbero potuto cambiare idea. Nella precedente Amministrazione Albetti, nel febbraio 2012, ci eravamo limitati a indicare come “possibile area” di costruzione quella di via Diaz”.

Bertani sottolinea il termine “possibile”: «Era solo un’indicazione di massima, “possibile” appunto. La collocazione esatta era quindi tutta da discutere. Invece l’Amministrazione Arrara, come al solito sbadata, si è limitata a ratificare quella che era solo un’ipotesi». Arrara respinge al mittente ogni accusa e dichiara “totalmente falsa” la ricostruzione della vicenda fatta da Bertani: «Bertani non rivela volutamente un fatto importante. E’ la giunta Albetti, il 2 febbraio 2012, a segnalare a Ericsson l’area di via Diaz come luogo su cui costruire le antenne. Ericsson era così sicura che fosse quella, e non un’altra, la zona in cui il Comune le avrebbe concesso di innalzare le antenne, che manda un tecnico in via Diaz.

Il tecnico ritiene idonea l’area. Così Ericsson, solo due settimane più tardi, invia all’Amministrazione Albetti la bozza del contratto. Perché il Pdl, se non voleva l’impianto, ha segnalato solo quell’area?» Ma Arrara non si ferma qui: «La nostra Amministrazione non ha mai avviato trattative di alcun genere con Ericsson. Di fatto tutta la trattativa, iniziata nell’agosto 2011, ha avuto solo due interlocutori: Ericsson e l’Amministrazione Albetti».
[email protected]