FESTA I giocatori sul palco di piazza Garibaldi e nel tondo Paolo Di Nunno, Angelo Battazza e Angelo Maiolo

Lecco, 24 luglio 2018 - La città abbraccia la sua squadra nella sua piazza principale. Domenica sera è andata in scena la presentazione della Calcio Lecco in piazza Garibaldi, in un vero bagno di folla tra un migliaio circa di tifosi festanti. I giocatori di mister Marco Gaburro sono arrivati in pullman direttamente dal ritiro di Carenno e al termine della serata sono tornati in Valle San Martino dove, ieri mattina, hanno iniziato realmente la preparazione in vista del campionato di serie D che inizierà a settembre. Il presidente Paolo Di Nunno ha promesso ai tifosi di lottare per la promozione in Lega pro.

«Ho speso tanti soldi per creare la squadra e, soprattutto, per sistemare lo stadio – afferma il patron –. Mi si dovrebbe ringraziare per questo, visto che ho fatto tutto ciò per la città e per i suoi tifosi. Chiedo a chi è davvero appassionato di abbonarsi e sostenerci, senza però contestarci. Se le cose non andranno come programmato sarò io il primo ad arrabbiarsi». I tifosi più tranquilli si sono seduti sulle sedie posizionate in piazza, mentre gli ultrà hanno occupato il lato davanti a Palazzo Falck, intonando cori e sventolando bandiere blucelesti per tutta la sera.

«Respirare questo clima spiega il senso del perché siamo qui e di quello che vogliamo fare – afferma Gaburro -. La squadra è composta dalla giusta dose di vecchi e giovani come deve essere in una serie D. Non bisogna fare troppi proclami, prima lavoriamo e poi parliamo. Ringrazio la società per essere in una piazza prestigiosa come quella di Lecco». Durante la serata è stata presentata anche la maglia disegnata da Legea. La prima casacca, bluceleste, è rimasta uguale, sono invece cambiate le altre due: bordeaux e celeste la seconda, bianca la terza. Non solo calcio. Ermanno Corti ha infatti cantato la sua “Forza Lecco”, inno ufficiale del club bluceleste, insieme al vicepresidente Angelo Battazza, vero mattatore della serata.

Afran, writer di origine africana, ha dipinto in pochi minuti un murales (su tela) ispirato e dedicato alla squadra, raffigurante un’aquila che spicca il volo. Ora i blucelesti hanno iniziato il ritiro in vista del campionato di serie D. Sabato, a Carenno, ci sarà la prima amichevole in famiglia, il 26 agosto invece ci sarà il primo turno di Coppa Italia, primo banco di prova vero per Gaburro e i suoi. Intanto però, poco dopo Ferragosto, sarà pronto il Rigamonti-Ceppi con il sintetico e con gli spalti sistemati.