Lo spoglio delle schede
Lo spoglio delle schede

Lecco, 7 marzo 2018 – I tre consiglieri regionali di Lecco sono il segretario provinciale della Lega Flavio Nogara, il consigliere uscente Mauro Piazza di Forza Italia e Raffaele Straniero del Partito democratico, anche lui riconfermato per il secondo mandato al Pirellone. L'ufficializzazione degli eletti è giunta solo nel pomeriggio di oggi, a tre giorni dal voto e a più di 48 ore dalle operazioni di spoglio, che si sono rivelate particolarmente lunghe e complesse in alcune sezioni elettorali. L'azzurro Mauro Piazza, che è rientrato tra i berluscones dopo essere passato tra le fila degli alfaniani, si è conteso il secondo seggio utile per i banchi di maggioranza, con l'alleato leghista e consigliere uscente Antonello Formenti, ex assessore al Bilancio di Villa Locatelli. La camicia verde ha sperato fino all'ultimo che il Carrocio potesse fare l'en plain grazie al pieno di voti del suo partito. Per il complesso meccanismo di calcoli, quozienti e resti in base alle percentuali regionali e circoscrizionali alla fine l'ha però spuntata Mauro Piazza.

Flavio Nogara, 41 anni, alla sua prima volta negli ambienti della politica che conta, ha ottenuto 2.338, superando e “soffiando” il posto all'amico e compagno di partito Antonello Formeni, che si è fermato a 1.600 schede personali tonde tonde. “Ringrazio la Lega e ringrazio Matteo Salvini per la fiducia accordatami candidandomi – commenta -. Ringrazio soprattutto i cittadini che mi hanno votato per il grande risultato del nostro partito. Ora da consigliere regionale sono a loro disposizione e a disposizione del nostro territorio”. Mauro Piazza, 45 anni compiuti proprio il giorno delle elezioni e che festeggia così il suo compleanno nel migliore dei modi, si è invece riconfermato uomo dei record di preferenze in provincia con 3.335 schede su cui gli elettori hanno tracciato il suo cognome. “Sono stato rieletto in Consiglio regionale – esulta - Grande campagna elettorale! Grande squadra! Grazie a tutti!”. Raffaele Straniero del Pd, 62 anni, ex sindaco di Oggiono, dal canto suo ha dovuto vedersela con la concorrenza interna del vicesindaco di Casatenovo Marta Comi, superata al fotofinish con 2.467 preferenze a 2.429. “Sono contento di poter continuare a lavorare per il territorio, sebbene sperassi di farlo dai banchi di maggioranza, non più di opposizione”, dichiara.