Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Lecco, previste 6.700 assunzioni in tre mesi, ma l'occupazione è in calo

A Como si prevedono 11.800 assunzioni, con un calo occupazionale di 1.320 posti

Ultimo aggiornamento il 8 maggio 2018 alle 13:47
Operaio al lavoro

Lecco, 8 maggio 2018 – Occupazione in calo, sia in provincia di Lecco sia in quella di Como. Si prevede che nel tra aprile e giugno, rispetto al trimestre precedente, la domanda occupazionale diminuirà di 260 unità a Lecco e di 1.320 a Como. Il crollo occupazionale a Lecco è dovuto a una perdita di 870 posti di lavoro nel settore dell'industria compensato solo in parte dalle 610 possibili nuove assunzioni nei servizi, mentre a Como diminuiranno sia 1.140 posti nell'industria, sia 180 nei servizi.

Il contratto a tempo determinato si conferma quello maggiormente preferito dagli imprenditori, sebbene con una differenziazione nei singoli settori: nell'industria si il contratto a tempo indeterminato, mentre: in Lombardia, su 249.960 assunzioni nel trimestre aprile-giugno è previsto il 39% di contratti a tempo indeterminato, 49% a tempo determinato, 8% di apprendistato, 4% di altri contratti; a Como, su 11.810 assunzioni nel trimestre aprile-giugno è previsto il 30,9% di contratti a tempo indeterminato, 52,4% a tempo determinato, 10,0% di apprendistato, 7% di altri contratti; a Lecco, su 6.710 assunzioni nel trimestre aprile-giugno è previsto il 38,3% di contratti a tempo indeterminato, 51,1% a tempo determinato, 7,4% di apprendistato, 3% di altri contratti.

Le figure professionali più ricercate in valore assoluto nel mese di aprile 2018 a Como sono: cuochi, camerieri e altre professioni dei servizi turistici. A Lecco sono invece operai nelle attività metalmeccaniche ed elettromeccaniche. “La provincia di Como presenta una situazione differenziata e in controtendenza rispetto al contesto dell’intera regione Lombardia e del territorio Lecchese relativamente alle imprese del settore dei servizi che mostrano una crescita dell’occupazione”, evidenzia Salvatore Monteduro, segretario generale della Uil del Lario. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.