Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Comperare e affittare casa a Lecco e Como costa di più

Como è la seconda città più cara in Lombardia

Ultimo aggiornamento il 6 febbraio 2018 alle 16:05
Mercato immobiliare

Lecco, 6 febbraio 2018 – Mercato del mattone in ripresa a Lecco, sia per quanto riguarda i prezzi delle case, sia per quanto riguarda gli affitti. Per comperare un appartamento a Lecco la spesa media è di 1.981 euro al metro quadrato, l'1,8% in meno rispetto all'anno scorso e il 2,6% in meno rispetto al semestre scorso, ma lo 0,7% in più in confronto all'ultimo trimestre. Anche i prezzi degli affitti stanno aumentando, segno di una maggiore richiesta. La media del costo per gli affitti attualmente si è assestata sugli 8,40 euro al mq, il 2,2% in più rispetto all'anno scorso, lo 0,4% in meno rispetto al precedente semestre e lo 0,4% in più in confronto all'ultimo trimestre.

Sull'altra sponda del Lario, a Como, comperare casa costa mediamente 2.190 euro al metro quadro, una delle cifre più alte in tutta la Lombardia, dietro solo a Milano. I prezzi sono in costante aumento, rispettivamente dell0 0,3%, dell'1,3% e dell'1,4% rispetto all'anno scorso, all'ultimo semestre e al trimestre. Per affittare un'abitazione occorrono invece 10,25 euro al mq, una cifra inferiore dello 0,8% rispetto all'anno scorso ma superiore del 2,8% sia rispetto all'ultimo semestre che all'ultimo trimestre.

“Analizzando l’andamento dei prezzi richiesti per gli acquisti di immobili residenziali nelle città capoluogo di provincia, le uniche che hanno registrato valori stabili o leggermente in ripresa sono Como e Lodi - spiegano gli esperti dell'Osservatorio immobiliare di Immobiliare.it, portale internet di operazioni immobiliari -. Il settore degli affitti in Lombardia ha ripreso vigore in modo molto più rapido rispetto a quello delle compravendite e lo dimostra l’andamento dei due settori del mattone.  Sul mercato residenziale in regione, nel corso del 2017 i canoni di locazione richiesti sono aumentati del 2,5% rispetto al 2016, mentre i prezzi degli immobili in vendita hanno proseguito sul trend di ribasso perdendo l’1,5%”.

È Cremona la città più economica della Lombardia per quanto riguarda gli acquisti di abitazioni: dopo un calo annuo del 2,9% la cifra media richiesta è pari a 1.179 euro/mq. L’oscillazione maggiore è quella registrata a Varese, dove nel 2017 i prezzi hanno perso il 3,2%. Ricalcando quanto sta accadendo a livello nazionale, anche in Lombardia il mercato delle locazioni è in maggiore ripresa. L’andamento dei canoni, infatti, nel corso del 2017 è positivo in quasi tutte le città della regione, a eccezion fatta di Como, Cremona e Mantova, dove comunque le oscillazioni non hanno neppure raggiunto l’1% in negativo. Dopo Milano, è Como la città con i costi degli affitti più alti. Segue Monza con 9,32 euro/mq, prezzo medio cresciuto dell’1,3% in un anno. A cavalcare più velocemente il diffuso trend di risalita dei canoni sono state Lecco e Lodi, dove i valori nel 2017 sono aumentati rispettivamente del 2,2% e 1,9%. Anche nel caso delle locazioni è Cremona la città più economica, con una richiesta media di 6,18 euro/mq (-0,9%). Non si è superata la soglia dei 7 euro neppure a Sondrio e Mantova, dove la cifra rilevata si è fermata rispettivamente a 6,68 e 6,85 euro/mq. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.