In cerca di buoni affari
In cerca di buoni affari

Lecco, 24 aprile 2018 – Si abbassa il prezzo delle case, ma aumenta quello degli affitti a Lecco. Per comperare un'abitazione nel capoluogo attualmente il costo medio è di 1.976 euro al metro quadrato, il 2,3% in meno rispetto al marzo scorso. I canoni di locazione si aggirano invece sugli 8,43 euro al metro quadro, l'1,3% in più. Il mercato del mattone segue la stessa dinamica anche a Como, almeno per quanto riguarda le compravendite immobiliari: dove il pezzo medio per un'abitazione è di 2.156 euro al mq, il 2% in meno dell'anno scorso. Sull'altra sponda del Lario è sceso però dell'1,2% anche il costo degli affitti, che si assesta attorno ai 10 euro al metro quadro.

Secondo gli agenti di Immobiliare.it il prezzo medio richiesto da chi vende un’abitazione in Lombardia, a marzo 2018, è stato pari a 1.986 euro al metro quadro, poco più dei 1.895 euro chiesti in media in Italia. Sul fronte affitti invece la distanza con la media italiana aumenta: i canoni della regione sono di 11,07 euro/mq e contro gli 8,61 richiesti in media a livello nazionale. None capoluoghi lombardi su dodici capoluoghi aprono il nuovo anno con valori delle compravendite ancora in negativo. Bene invece Milano, Varese e Sondrio: quest’ultima città in particolare registra nel primo trimestre del 2018 un incoraggiante +1,9% nei prezzi delle case in vendita. Milano, Como e Monza, invece, si aggiudicano il podio delle più care, tutte sopra i 2.000 euro al mq. Il capoluogo più economico in cui comprare casa in Lombardia è Cremona, che con i suoi 1.161 euro al mq si posiziona del 42% sotto la media regionale.

In leggera ripresa la situazione delle locazioni. A differenza del mercato delle compravendite, in questo settore di mercato sono solo quattro i capoluoghi che aprono l’anno con segno negativo: si tratta di Varese, Sondrio, Mantova e Como; quest’ultima è anche la città a registrare la perdita maggiore, il 2,6% in meno nel trimestre. Considerevole invece l’aumento dei valori delle locazioni a Monza (+1,7%) subito seguita da Cremona, Bergamo e Pavia, i cui incrementi nei prezzi superano il punto percentuale. Come per le compravendite anche per le locazioni Cremona è la più economica, con un prezzo al mq di 6,27 euro. Oltre che a Milano, dove si registrano prezzi da record (16,33 euro al mq), l’altra città lombarda in cui costa caro affittare una casa è Como, dove per un bilocale di 65 mq servono in media 649 euro.