Quotidiano Nazionale logo
7 feb 2022

Video ''clandestino'', arrivano i carabinieri: emuli di Baby Gang in fuga

I militari hanno fatto allontanare una ventina di ragazzi che stavano girano un videoclip a Calolziocorte

daniele de salvo
Cronaca
CARDINI LECCO = POSTI DI BLOCCO - INTERVENTO CARABINIERI PER RAPINA -  CARDINI - 28-1-2015
Carabinieri

Calolziocorte (Lecco), 7 febbraio 2022 – Video "clandestino" in stile Baby Gang interrotto dai carabinieri. Domenica i carabinieri hanno fermato sette giovani che stavano girando un videoclip musicale vicino alle case Aler di Calolziocorte, senza permesso e senza rispettare le normative sul distanziamento sociale. I militari li hanno allontanati e hanno chiesto di smettere di disturbare i residenti della zona. Sono stati proprio gli abitanti del quartiere a chiedere l'intervento dei carabinieri. Poco dopo a loro si sono però aggiunti un'altra decina di ragazzi: sul posto sono così interventi di nuovo in forze i carabinieri con cinque pattuglie: quando i ragazzi li hanno visti sono subito scappati. Già a ottobre il trapper Escomar, al secolo Omar Bayouda, marocchino di 21 anni, aveva chiamato a raccolta i suoi fan a Calolzio per girare un viseo, salvo dover batter in ritirata sempre per l'intervento di poliziotti e carabinieri. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?