Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
30 giu 2022

Lecco, i turisti sono tornati: "Ora servono idee per l’accoglienza"

i dati delle presenze sul Lario sono molto positivi

30 giu 2022
daniele de salvo
Cronaca
Alcuni turisti in posa per la classica foto-ricordo sul lungolago di Lecco Un’immagine sempre più frequente nel capoluogo manzoniano in forte ripresa
Turisti in posa per la classica foto-ricordo sul lungolago di Lecco
Alcuni turisti in posa per la classica foto-ricordo sul lungolago di Lecco Un’immagine sempre più frequente nel capoluogo manzoniano in forte ripresa
Turisti in posa per la classica foto-ricordo sul lungolago di Lecco

Lecco - I turisti sono tornati a sbarcare su quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno. Nel 2021, a Lecco e provincia, sono arrivati quasi 200mila turisti per un totale di quasi 400mila presenze.

Sono 80mila e il 64% di arrivi e 290mila e il 73% di presenze in più rispetto ai dati del 2020. Nonostante il settore stia uscendo dalla quarantena da Covid, la "convalescenza" non è ancora finita: la crescita dei numeri, superiore a quella regionale, non ha infatti ancora il crollo dei flussi provocato dalla pandemia: rispetto al 2019 si contano 190mila e il 61% di arrivi in meno e 408mila e il 51% di presenze in meno di turisti. Complessivamente l’anno scorso sono stati registrati 199.601 arrivi e 683.045 presenze: gli arrivi italiani sono stati 101.148 e le presenze 351.394, mentre gli arrivi stranieri sono stati 98.453 e le presenze 331.651. Mediamente i turisti italiani hanno soggiornato per 3 giorni e mezzo, gli stranieri per 3,37: la durata del soggiorno è aumentata dai due giorni e mezzo del 2019 e i 3,29 del 2020 ai 3 e mezzo del 2021.

Nel 2019 i flussi turistici dall’estero rappresentavano il 58,54% degli arrivi, i valori si sono invertiti nel 2020 quando i turisti italiani hanno inciso nella misura del 59,36% sul totale degli arrivi per raggiungere una sostanziale parità nel 2021. In tutta la provincia si contano quasi 1.900 strutture ricettive, alberghiere e non, che sono in aumento: nel 2021 ne sono state già aperte 250 nuove. Attualmente gli alberghi sono 78 e 1.822 le strutture non alberghiere: 420 tra campeggi, locande foresterie, case e appartamenti vacanze, rifugi, ostelli e agriturismi e 1.402 b&b e case e appartamenti a gestione non imprenditoriale.

"I dati rilevati già nel 2021 indicano certamente segnali di ripresa per l’arrivo e la presenza di turisti in provincia di Lecco – commenta la consigliera provinciale delegata al Turismo, Fiorenza Albani -. Dobbiamo coglierli e sostenerli, investendo su iniziative e progetti capaci non solo di attrarre turisti nuovi o affezionati, ma anche di favorire la loro permanenza".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?