Topi di appartamento in discesa, crescono rapine e truffe online

La provincia di Lecco registra una diminuzione complessiva dei reati denunciati, ma un aumento delle rapine e delle truffe online. I furti in generale diminuiscono, mentre aumentano i furti con destrezza e borseggi. Le rapine aumentano del 15%, ma anche i rapinatori scoperti aumentano. Le lesioni dolose diminuiscono, ma le violenze sessuali aumentano. Le truffe informatiche sono in lieve aumento. Il prefetto sottolinea che Lecco è interessata principalmente ai reati contro il patrimonio.

Topi di appartamento in discesa, crescono rapine e truffe online

Topi di appartamento in discesa, crescono rapine e truffe online

La provincia di Lecco è più sicura. I reati denunciati diminuiscono, sebbene aumentino rapine e truffe online. Nel 2023 i reati denunciati nel Lecchese sono stati 9.688, 26 al giorno di media, il 4,5% in meno dei 10.125 del 2022. Subiscono una flessione i reati predatori: diminuiscono i furti in generale, scesi del 2% da 3.692 a 3.619, del 7% i furti di autovetture passati da 139 a 130, i furti in abitazione del 12,5% da 1.133 a 1.009 e gli scippi dell’11% da 41 a 37. Registrano invece un aumento furti con destrezza e borseggi, saliti dell’11,5% da 201 a 224, come i furti nei negozi lievitati del 7% da 275 a 295. In aumento pure le rapine: da 92 a 106, in crescita quindi del 15%.

Contestualmente sono però aumentati i rapinatori scoperti, da 33 a 44. Le rapine nei negozi e in casa hanno conosciuto invece un significativo decremento, passando da 22 a 13 e da 6 a 5, mentre sono aumentate del 17% quelle in strada da 52 a 61. Risulta più difficile tracciare un bilancio sui reati di violenza: tra il 2022 e il 2023, sono diminuite del 4,1% le lesioni dolose da 302 a 290 e del 28,5% le minacce da 410 a 319; purtroppo sono aumentate le violenze sessuali del 23,5% da 21 a 26 episodi. Le estorsioni sono crollate del 40% da 56 a 40 e non sono state sporte denunce né per usura né per riciclaggio. Le truffe e frodi informatiche sono tante e in lieve aumento del 2%, da 1.732 a 1.736, cioè quasi 5 al giorno. Il web, con l’homebanking, le transazioni digitali, lo shopping online e tutti i dati personali in rete, è del resto la nuova frontiera del crimine. "Quella di Lecco, non diversamente dalle altre province lombarde pedemontane, sebbene con valori numerici meno significativi, è interessata da fenomeni delittuosi polarizzati sui reati contro il patrimonio, soprattutto furti in abitazione, ma anche truffe e frodi informatiche, danneggiamenti, lesioni dolose e spaccio di stupefacenti", sintetizza il prefetto Sergio Pomponio. D.D.S.