. golfo di Lecco e il taxi boat dove si è consumata la tentata rapina
. golfo di Lecco e il taxi boat dove si è consumata la tentata rapina

Chiesta la condanna a 5 anni di reclusione e 1200 euro di multa per Cristian Valsecchi, 47 anni, accusato di rapina impropria. I fatti risalgono al luglio 2017, quando l’imputato raggiunse un taxi boat sul lungolago di Lecco e tentò una rapina ai danni del proprietario, M.E..

Quest’ultimo si era allontanato per mangiare un panino e al suo rientro lo aveva sorpreso a rubare alcuni effetti personali sul taxi boat ed era scoppiato un diverbio. Alla richiesta del proprietario dell’imbarcazione ("Chi sei?") la risposta sarebbe stata – come ricostruito ieri in aula dalla parte lesa: "Non mi conosci sono Cristian Valsecchi". In aula il proprietario del taxi boat ha raccontato che l’imputato era fuggito in sella ad una bicicletta posteggiata sul lungolago. In base alla ricostruzione in aula l’uomo sarebbe poi stato riconosciuto dagli uomini della la Squadra Volante della Questura di Lecco intervenuti sul posto. "Non ero io e non potevo fuggire in bicicletta, visto che avevo una gamba fasciata perché il giorno prima avevo avuto problemi fisici", ha spiegato l’imputato al giudice. Nella requisitoria, il Pm Figoni invece ha ribadito che non ci sono dubbi sulle reali responsabilità dell’imputato e chiesto cinque anni di reclusione e 1200 euro di multa. Il difensore, l’avvocato Claudio Rea, si è pronunciato per l’assoluzione non essendo state raggiunte le prove. Udienza aggiornata al 4 marzo prossimo.

Angelo Panzeri