Quotidiano Nazionale logo
14 apr 2022

Fratelli Beretta, sequestrati 4 milioni: "Consapevoli della nostra correttezza"

Il gruppo alimentare attende con fiducia tutte le verifiche e gli approfondimenti ritenuti necessari da parte degli inquirenti e si augura una rapida valutazione

CARDINI LECCO = PRODUZIONE ALL' INTERNO DEL SALUMIFICIO BERETTA - PER PUSTERLA - ARCHIVIO
Salumi Beretta

Lecco, 14 aprile 2022 - In un'inchiesta per frode fiscale, la Guardia di Finanza di Lecco, ha eseguito un sequestro da 4 milioni di euro a carico della nota azienda di salumi Fratelli Beretta spa perchè è stato accertato un presunto utilizzo di cosiddetti "serbatoi di manodopera". In pratica, la società, dal 2015 in avanti, avrebbe esternalizzato il lavoro avvalendosi di cooperative che non versavano i contributi previdenziali e altre imposte. Un meccanismo questo che sarebbe servito all'azienda per aggirare il fisco, non versando l'Iva, e che è simile a quello già emerso in altre indagini del pm Storari, come quella sul gruppo Cegalin-Hotelvolver, che si occupa di servizi di pulizie negli alberghi, e su Dhl Supply Chain Italy spa, società del colosso della logistica. 

All'indomani della notizia, il gruppo alimentare Fratelli Beretta fa sapere che, "consapevole della correttezza del proprio operato, attende con fiducia tutte le verifiche e gli approfondimenti ritenuti necessari da parte degli inquirenti e si augura una rapida valutazione delle buone ragioni della nostra società". Inoltre, l'azienda "si è immediatamente attivata per offrire la più ampia collaborazione all'autorità giudiziaria e per fornire tutti i documenti e le informazioni che verranno richieste".

Oltre al sequestro, risultano indagati dalla Procura di Milano il presidente, Vittore Beretta, in quanto legale rappresentante, e la società stessa ai sensi della legge 231 del 2001 sulla responsabilità amministrativa degli enti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?