Quotidiano Nazionale logo
18 mar 2022

Rottami sotto sequestro, un recupero complicato

Si trovano su un versate molto scosceso. Dovrebbe intervenire. l’Aeronautica militare

Il canalone dove sono finiti alcuni dei resti dell’M-346
Il canalone dove sono finiti alcuni dei resti dell’M-346
Il canalone dove sono finiti alcuni dei resti dell’M-346

I rottami dell’aero precipitato sul Legnone sono stati sequestrati. Dovranno essere recuperati e ispezionati dagli esperti di ingegneria aeronautica insieme alla scatola nera del velivolo per ricostruire esattamente fasi, manovre e rotte dell’ultimo volo e cercare di scoprire le cause dell’incidente. Recuperare la carcassa dell’M 346 però non sarà semplice. Si trovano su un versante molto scosceso e difficilmente accessibile. Sebbene in pezzi è comunque molto pesante. Ci penseranno probabilmente gli specialisti dell’Aeronautica militare italiana che sono stati già contattati dai magistrati di Lecco. Dalla Procura nomineranno pure un consulente esperto per analizzare i reperti. "Il rottame del velivolo è stato posto sotto sequestro – conferma il procuratore capo Ezio Domenico Basso -. Date le condizioni dei luoghi sono in fase di studio le modalità relative al recupero in sicurezza dello stesso, al fine di metterlo a disposizione di un consulente che la Procura è in procinto di nominare. Sono stati presi contatti con personale qualificato dell’Aeronautica militare che ha manifestato piena collaborazione". D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?