Il ponte San Michele
Il ponte San Michele
Paderno d'Adda (Lecco), 8 settembre 2018 – Sono finalmente iniziati i lavori veri e propri di sistemazione del piano viario del ponte San Michele tra Paderno d'Adda e Calusco. Dopo che lunedì è stata consegnata l'area di cantiere e una volta concluse le operazioni preliminari, quest'oggi, giovedì, i tecnici incaricati dai vertici di Rfi, l'ente proprietario della storica infrastruttura, si sono messi materialmente all'opera. L'intervento dovrà essere concluso in cinque mesi, entro la primavera, poi il livello superiore del viadotto sarà riaperto al passaggio, anche se solo dei pedoni e dei ciclisti, non degli automobilisti, tanto meno dei pendolari. Affinché i treni tornino a marciare sul cavalcavia, sfrecciando a 70 chilometri all'ora invece che ai 15 km massimi consentiti prima della serrata del San Michele, ci vorrà infatti almeno un anno e mezzo. La prima fase dell'intervento, per una spesa prevista di 1 milione 600mila euro, riguarda prevede il restauro e il consolidamento dei parapetti, la messa in sicurezza dei camminamenti pedonali laterali con lastre del selciato originale, il rinnovo delle reti antiscavalcamento che saranno alte 2 metri, la sostituzione dei guardrail ed il rifacimento totale del manto stradale.