I commercianti di Paderno, Robbiate e Verderio
I commercianti di Paderno, Robbiate e Verderio

Paderno d'Adda (Lecco), 21 dicembre 2018 – I commercianti lecchesi tendono una mano di aiuto ai colleghi di Paderno d'Adda, Robbiate e Verderio, rimasti “orfani” del ponte San Michele chiuso completamente al transito da oltre due mesi. A causa della serrata del San Michele infatti diversi negozianti della zona hanno perso clienti e quindi fatturato. Per questo gli associati di Confcommercio Lecco hanno deciso di assegnare loro un contributo di 500 euro a testa attingendo al fondo di solidarietà istituito nel 2007 per sostenere i commercianti in difficoltà per calamità naturali o a causa dello svolgimento di lavori pubblici in periodi poco opportuni.

L'assegno è stato consegnato a 32 esercenti per un importo totale di 16mila euro. Il contributo è stato consegnato ai beneficiari a Paderno a Cascina Maria dal presidente di Confcommercio Lecco Antonio Peccati e il direttore Alberto Riva alla presenza del sindaco di Paderno Renzo Rotta, di Robbiate Daniele Villa e del vicesindaco di Verderio Adelio Sala. “Come Confcommercio Lecco vogliamo dare una mano per rispondere ai bisogni che emergono – ha spiegato il presidente Antonio Peccati ai commercianti -. Questo contributo non vi rifonde dei danni, ma vuole essere un segno di vicinanza: è importante soprattutto che voi sentiate la presenza della associazione”.

A Paderno hanno beneficiato i titolare delle seguenti attività: Edicola Morena Crotti, Edicola della atazione di Perez Calero Raimelys, ristorante Living, Mtp manifattura tessile Paderno di Pozzi Teresa & C., il grossista Moroni Cesare & C., la pizzeria Padernino di Abdelaziz Magdy C.

A Robbiate il contributo è stato assegnato a Autofficina G di Pozzoni Giorgio, Bar tabacchi Di Paolo, Centro ottico Cattaneo, Colorificio Brianza Car di Gilardoni Gianbattista & C., Fitness Angels di Diego Castagna & C., Gelateria Spini Mario di Spini Antonio & C., bar Grand prix di Marasà Stella & C., colorificio Ideatre di Perego Luigi, bar La Tasca, edicola Maggioni Alessio Arturo, Osteria dello Strecciolo, generi di monopolio di Perego Fabrizio, pizzeria Il Vichingo di Khatab Mahmoud, Ristorante Toscano, Varisco Gabriella agente rappresentante.

A Verderio infine i 500 euro sono stati consegnati alla macelleria Bonanomi di Bonanomi Tarcisio, ingrosso Coverd, edicola Fumagalli Raffaella, il fiorista Mapelli Gabriella, ferramenta Maric di Rossato Luigina, Metalpro di Bongo Roberto, Money bar di Andreotti I. e C., panificio Nava Eugenio di Villa Isabella & C., panificio Panzeri Carlo, ristorante Da Remo dei Fratelli Cavalmoretti,. bar Soleluna di Musitelli Elena & C.