La stazione di Paderno d'Adda

Paderno d'Adda (Lecco), 8 luglio 2018 – Un viaggiatore 30enne senza biglietto, dopo essere stato messo alla porta del treno dal controllore, ha devastato la stazione di Paderno d'Adda, accanendosi con calci e pugni contro i pochi arredi della sala d'attesa e le obliteratrici.

L'uomo, un italiano del Milanese, è stato poi fermato dai carabinieri costretti a intervenire sul posto per calmarlo e per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente. E' successo questa mattina, domenica, alla stazione appunto di Paderno d'Adda, lungo la linea Milano – Bergamo via Carnate. Durante il tragitto il capotreno si è accorto che il portoghese stava viaggiando a scrocco e alla prima fermata è riuscito ad obbligarlo a lasciare i vagoni. Lui però non l'ha presa affatto bene, perché una volta a terra, tra insulti, minacce, urla e strepiti, ha distrutto parte della sala d'aspetto della stazione. Per bloccarlo è stato necessario allertare i carabinieri che lo hanno poi caricato a forza sulla loro auto di servizio e accompagnato in caserma.