Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
17 apr 2022

Ostello, apertura rimandata con doppia polemica

Antonio Rossi: "Non si è mai concordato di utilizzare le risorse per aprire un negozio"

17 apr 2022

Lecchesi e turisti devono aspettare ancora per aprire la sorpresa dell’uovo di Pasqua del nuovo ostello comunale, che al momento resta chiuso. La struttura, ormai completa dopo 16 anni di attesa e un investimento di oltre 2 milioni e mezzo di euro, è ancora in fase di allestimento. Avrebbe dovuto aprire i battenti per accogliere i primi ospiti entro Pasqua, poi per l’inizio della stagione estiva, invece forse non non succederà nemmeno per luglio. A confermare l’evidente ritardo è stato Lorenzo Gatti, direttore di Ristogest, società specializzata nell’ideazione di format innovativi nel campo della ristorazione a cui è stata affidata mediante la costituzione di un’ati, che è una associazione temporanea di impresa, la gestione dell’ostello della gioventù insieme agli operatori della coop bergamasca Ubunto che lavorano nell’ambito dell’accoglienza dei migranti. E’ intervenuto per fare il punto della situazione durante l’ultima riunione della Commissione Turismo. "Le forniture sono in ritardo", ha ammesso. L’ostello conta una trentina di camera da 120 posti letto. Disporrà pure di spazi per il co-working, ma anche di un ristorante e di un negozio Decathlon, attività commerciali quest’ultime che hanno spiazzato i consiglieri comunali dei gruppi di minoranza, che non ne sapevano nulla. "Doveva essere un ostello della gioventù, ma sta diventando altro", ha commentato ulteriormente perplesso Giacomo Zamperini di Fratelli d’Italia, già preoccupato per i ritardi. "Non si è mai concordato di utilizzare le risorse pubbliche messe a disposizione dalla Regione per l’ostello per aprire un negozio di articoli sportivi", ha aggiunto Antonio Rossi (foto), che è pure sottosegretario regionale allo Sport e ci ha messo parecchio del suo impegno politico per ultimare l’ostello. D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?