"Massima attenzione ai servizi sanitari"

Gli amministratori locali di Chiavenna si sono incontrati con il nuovo direttore generale di Asst, Monica Fumagalli, per discutere delle esigenze e delle segnalazioni riguardanti i servizi sanitari dell'ospedale. L'obiettivo principale è garantire il funzionamento del Pronto Soccorso e dei reparti di Medicina, Lungodegenza e Chirurgia, riducendo i tempi di attesa e potenziando la Medicina territoriale. L'impegno per ottenere servizi sanitari adeguati rimane massimo.

I servizi sanitari e il funzionamento dell’ospedale di Chiavenna sono da sempre il primo obiettivo e motivo di impegno per gli amministratori locali. Per questo motivo, nei giorni scorsi, gli amministratori pubblici hanno incontrato il nuovo dg di Asst, Monica Fumagalli, unitamente alla neo direzione strategica dell’Azienda. "Si è trattato - dichiara Luca Della Bitta, sindaco di Chiavenna - di un incontro molto franco e concreto a partire dalle esigenze e dalle segnalazioni che raccogliamo. In una sintesi operativa abbiamo richiamato gli obiettivi ritenuti indispensabili per il territorio: funzionamento del Pronto Soccorso; piena attività dei reparti di Medicina, Lungodegenza e Chirurgia; tempi di attesa per le attività dei poliambulatori; servizio prelievi, dialisi, altri; potenziamento Medicina territoriale a partire dall’esperienza pilota a livello regionale del gruppo di medici di medicina generale". "Come amministratori siamo impegnati quotidianamente per chiedere servizi e prestazioni sanitarie adeguati. E su questo continuerà ad essere massimo l’impegno di tutti noi". All’incontro pure Davide Trussoni presidente della Cm e Roberto Scaramellini, presidente dell’Assemblea dei sindaci della Valchiavenna. Mi.Pu.