Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
1 mag 2022

Madre in Costa Rica con la piccola Cora Fuga senza ritorno?

Ha già pagato i voli di rientro, ma sono obbligatori per il visto

1 mag 2022
daniele de salvo
Cronaca
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno
Annalisa Lucifero, mamma di Cora è scappata in Centro America trascinando con sé la figlia di 9 anni e lasciando la Brianza senza avvisare nessuno

di Daniele De Salvo

Mamma Annalisa Lucifero ha già in tasca un biglietto aereo di ritorno per lei e uno anche per la piccola Cora. Sono per giugno. Li ha prenotati e pagati quando ha acquistato quelli di andata, un mese prima di scappare e trascinare con sé in Centro America la figlia di 9 anni, senza nemmeno permetterle di salutare il papà, i fratelli più grandi che vivono con lui a Somma Lombarda, i compagni di scuola e gli altri amichetti dell’oratorio di San Zeno a Olgiate Molgora dove le due abitavano. La mamma single separata di 39 anni, che a metà marzo se n’è andata con la bambina più piccola per paura che le venisse portata via anche lei come i due figli più grandi di 12 e 14 anni, è stata obbligata ad acquistarli per ottenere il visto d’ingresso turistico in Costa Rica, dove è volata subito dopo aver riconsegnato le chiavi dell’abitazione e aver lasciato la Brianza senza avvisare nessuno. Senza biglietti di ritorno infatti non le sarebbe mai stato concesso il permesso di sbarcare nel Paese centroamericano, dove le regole sull’immigrazione e sulla permanenza di stranieri sono molto rigide.

Non è quindi per nulla certo che effettivamente li utilizzerà e che rientrerà per davvero in Italia, come auspicano i suoi familiari, almeno per Cora. Come Annalisa e Cora se la stiano cavando in Costa Rica non si sa: la mamma aveva qualche risparmio e per pianificare la fuga aveva venduto tutto in modo da racimolare i soldi necessari per la trasferta che potrebbero tuttavia non bastare a lungo. "Non sappiamo più nulla, non siamo riusciti a contattarle - si limitano a riferire i parenti -. Speriamo solo che tornino e basta". A giugno tra l’altro è fissata l’udienza con il giudice del Tribunale dei minori che già a marzo avrebbe dovuto decidere se affidare pure Cora al padre come i due fratelli più grandi, non perché Annalisa non sia considerata una brava mamma, semmai per le difficoltà economiche in cui si trovava perché senza un lavoro stabile. E’ stato proprio il terrore di perdere Cora che ha spinto Annalisa a portarsela via.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?