Lecco, 16 maggio 2018 – L' Azienda socio sanitaria territoriale della provincia di Lecco è stata inserita nell’elenco dei soggetti collaboratori dell’ Istituto superiore di sanità nell’ambito della cosiddetta “Clinical covernance”, la strategia con cui le organizzazioni sanitarie si rendono responsabili del miglioramento continuo della qualità dei servizi e del raggiungimento mantenimento di elevati standard assistenziali. Con il decreto datato 9 aprile  2018, che ha identificato le strutture idonee ad aderire al programma, l'Istituto superiore di sanità ha compiuto il primo passo per la costituzione di una rete di soggetti qualificati a svolgere azioni volte al miglioramento dei percorsi clinici e assistenziali in Italia. Le strutture selezione sono in tutto 48, scelte in quanto vantano le migliori esperienze in ambito sanitario e che operano all’interno del settore della ricerca e dell’assistenza. L'Asst provinciale è inserita negli ambiti di interesse “Valutazione dei sistemi sanitari”, “Health technology assessment”, “Linee guida”, “Gestione del rischio clinico” e ‘Sistemi di misurazione delle performance cliniche e sanitarie”. “Siamo soddisfatti di essere stati scelti e riteniamo che l’inclusione della nostra Asst rappresenti il riconoscimento di un’attività ben svolta da tutti gli operatori nel corso degli anni e di cuidobbiamo essere orgogliosi - commenta Flavia Pirola, direttore sanitario dell'Asst di Lecco -. Ora si
tratta di continuare il lavoro già intrapreso e canalizzarlo negli specifici ambiti di collaborazione con l’Istituto superiore di sanità”. Il referente del progetto è Paola Goretti, direttore della
struttura “Qualità e gestione del rischio”.