Se la Germania ha la sua Volkswagen, che è l’auto del popolo, Abbadia Lariana potrebbe perdere la sua volksstrand, che è la spiaggia del popolo: è la spiaggia di Pradello, meta dei residenti e dei lecchesi che si accontentano di un prato e una distesa di ciottoli per stendere i loro asciugamani e godersi i fine settimana estivi in riva al lago.

Da domani però anche quella lingua diventerà un posto da vip, perché dall’Amministrazione comunale hanno istituito un ticket di ingresso per garantire il distanziamento sociale, unica eccezione per quanti ad Abbadia abitano, under 10 e over 65.

Per chiedere che Pradello continui a restare la “spiaggia del popolo“, come l’hanno ribattezzata loro, alcuni giovani di Lecco hanno lanciato una petizione sottoscritta da più di un migliaio di persone. "Far pagare un biglietto ai cittadini di Lecco è una discriminazione che non tiene conto dei reali frequentatori del parco, in maggioranza abitanti di Lecco e comuni limitrofi – si legge in una lettera aperta –. Studenti e lavoratori, disoccupati e pensionati che quest’anno, oltre alla difficile situazione in cui si trovano sono ora costretti ad affrontare l’ulteriore spesa di un ticket di ingresso". Da qui la richiesta di accesso gratis, almeno nei giorni feriali.