Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 giu 2022

La risposta della società Trenord "Abbiamo più utenti e puntualità"

"Le soppressioni medie sono diminuite e arriveranno locomotive e carrozze nuove"

18 giu 2022
La stazione di Lecco
La stazione di Lecco
La stazione di Lecco
La stazione di Lecco
La stazione di Lecco
La stazione di Lecco

Più passeggeri, più puntualità e meno guasti ai treni sui binari del servizio di trasporto ferroviario regionale. In Lombardia sfrecciano 2.170 treni di Trenord durante i giorni feriali, con 1 milione e 30mila posti, il 106% in più rispetto a prima della pandemia. Nei primi mesi del 2022 la puntualità è salita all’85%: era dell’80% nel 2019 e dell’83% nel 2021. Le soppressioni medie sono invece calate dalle 102 al giorno del 2018 a 71 nel 2022. È merito anche di una manutenzione più efficace: le indisponibilità di convogli per guasti nel 2022 sono state in media 4 al giorno a livello regionale, in riduzione del 50% rispetto al 2018, del 44% rispetto al 2019 e del 15% al 2021. Quest’anno è inoltre prevista la consegna di 68 nuovi convogli.

Oggi la flotta conta 431 treni, di cui il 31% di vecchia generazione, mentre a dicembre saranno 419 convogli, di cui solo 85 cioè il 20% più vetusti, con più posti che saliranno da 160 a 165mila 160mila a 165mila. Sulle 11 linee su cui circolano, i nuovi treni hanno permesso di migliorare le performance: nel 2022 la linea S8 Milano – Carnate - Lecco registra il 91,3% di puntualità, contro il 70,7% nel 2019; la S11 Milano – Como - Chiasso l’87,8%, a fronte del 70,4% nel 2019; la Colico - Chiavenna circola costantemente con circa il 97% di puntualità. "Abbiamo ridato equilibrio al sistema ferroviario lombardo, recuperando l’affidabilità e la regolarità che mancavano dal 2018, pur continuando a operare con una flotta solo parzialmente rinnovata che circola su una infrastruttura satura – spiega Marco Piuri, Ad di Trenord interbento l’altro ieri al Pirellone in Commissione regionale Territorio e Infrastrutture -. I primi mesi del 2022 hanno visto proseguire il costante miglioramento del servizio e il progressivo ritorno a bordo dei passeggeri, dopo la pandemia: a maggio erano 550mila al giorno, a giugno stiamo superando i 600mila". Nel secondo semestre è prevista la consegna di ulteriori nuovi treni Caravaggio sulla Milano – Domodossola; la Milano – Brescia – Verona, la Milano Cadorna – Varese - Laveno e Cadorna – Saronno - Como Lago e la Milano – MortaraVoghera - Alessandria. I nuovi Donizetti aumenteranno le corse invece effettuate sulle linee Brescia - Bergamo e Brescia - Cremona, e raggiungeranno i collegamenti Bergamo - Treviglio, Cremona - Treviglio, Cremona – Mantova. È prevista anche l’immissione in servizio sulla linea Brescia - Parma dei primi Colleoni, treni a motore diesel-elettrico.

Daniele De Salvo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?