Quotidiano Nazionale logo
25 mar 2022

"In questo momento è importante dare stabilità"

Oltre cinquecento profughi sono ospitati nel Lecchese. La maggior parte di loro . è accolto in abitazioni private

I lecchesi spalancato le porte di casa ai profughi della guerra in Ucraina. Sono più di 500 i profughi ucraini ospitati in provincia. Settimana scorsa erano meno di 300. Sono soprattutto mamme con figli piccoli al seguito, senza mariti né compagni perché rimasti in patria. Ci sono anche 10 minori senza genitori, affidati a parenti o amici. In 150 hanno tra i 6 i 16 anni e hanno iniziato o stanno iniziando a frequentare le scuole del territorio. La stragrande maggioranza dei profughi ucraini è accolta in abitazioni private, sia da parenti in Italia già da tempo o da conoscenti dove alcuni hanno lavorato o soggiornato in passato, sia da persone che li hanno “adottati“ senza conoscerli prima e senza nemmeno comunicare la propria disponibilità tramite i canali ufficiali a chi si sta occupando di coordinare l’accoglienza. Al momento ufficialmente su tutto il territorio ci sono a disposizione almeno 682 posti per ospitare altrettanti profughi, sebbene appunto in realtà i numeri sono molto superiori poiché in tanti li stanno ospitando dopo averli accolti tramite conoscenze personali.

"È importante a questo punto offrire stabilità alle persone per rassicurarle, ma anche per pensare a cosa costruire intorno a loro, ai bambini in particolare ma anche a quelle persone con particolari qualifiche – spiega Guido Agostoni, presidente del Distretto dei sindaci di Lecco -. Alcune mamme insegnanti e educatrici potrebbero svolgere un ruolo importante anche in questi primi tempi ed affiancarsi ai nostri educatori per gestire attività aggregative, parascolastiche, per far sentire più sereni i ragazzi". Prosegue intanto anche la raccolta fondi tramite l’iniziativa “Lecco ospita l’Ucraina“ che unisce enti pubblici e Fondazione comunitaria del Lecchese.

D.D.S.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?