Quotidiano Nazionale logo
8 apr 2022

Immobili all’asta con lo “sconto”

Dopo che le prime due sono andate deserte

Dopo che le prime due aste sono andate deserte il sindaco, Roberto Canesi, si è deciso a giocare la carta della trattativa con i privati per cercare di alienare parte del patrimonio immobiliare del Comune. L’unico modo per recuperare i fondi necessari per risanare il debito che grava su Campione. La Giunta ha deliberato di procedere alla "trattativa privata, attraverso la pubblicazione di apposito avviso pubblico per la raccolta di manifestazioni di interesse all’acquisto", l’avviso comparirà sull’Albo pretorio già nei prossimi giorni. Per attirare gli investitori è stata decisa una sforbiciata dei prezzi rispetto all’ultima asta, che era sì andata deserta, ma aveva collezionato nelle settimane precedenti diverse manifestazioni di interesse. Il Comparto R1-R2 ovvero l’area che comprende la zona Fornace e Porto Turistico Riva Galassi, il boccone più pregiato passerà da 13 milioni di franchi a 12,8 milioni (12,6 milioni di euro), per Villa Franchini si scende da 1,1 a 1 milione di franchi, per Villa Mimosa si passa da 4,5 a 3,7 milioni di per lo stabile che ospitava il comando della Polizia municipale, proprio alle spalle del Casinò, la richiesta è scesa da 2,4 a 2 milioni di franchi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?