Le unità lacustri della polizia locale
Le unità lacustri della polizia locale

Colico (Lecco), 5 dicembre 2018 - Qualcuno ha gettato nell’Adda a Colico due fusti pieni di olio per auto di scarto. Chi sia stato al momento non si sa, gli agenti della polizia locale sono al lavoro per cercare di identificare e rintracciare il colpevole o i colpevoli.

Le grosse taniche colme di lubrificanti esausti sono state buttante nel fiume nella zona di via Forte Fuentes. Un passante a spasso fortunatamente ha notato le cisterne e ha subito lanciato l’allarme. Sono subito intervenuti i volontari della Protezione civile comunale che hanno rimosso i fusti prima che le sostanze tossiche e inquinanti si riversassero completamente nell’acqua, con il rischio di un danno ambientale incalcolabile in quel piccolo angolo di paradiso. A raccontare e denunciare l’episodio è il sindaco Monica Gilardi. «Sono attualmente in corso le indagini per risalire all’autore del gesto - spiega e commenta -. Sono sdegnata e lo siamo tutti per un atto altamente incivile e potenzialmente lesivo per l’ecosistema naturale del nostro territorio».

Non si tratta purtroppo dell’unico episodio, i furbetti della spazzatura a quanto pare sono molti, per questo il primo cittadino ha dato ordine di intensificare i controlli contro chi abbandona i rifiuti, utilizzando anche fototrappole, o non differenzia l’immondizia in maniera adeguata. Ad oggi sono già state multate 65 persone. «Proprio per prevenire e reprimere il fenomeno del non corretto conferimento dei rifiuti sono state da tempo installate delle telecamere occultabili e centinaia sono stati i sacchi ispezionati dagli agenti della nostra polizia locale», prosegue il sindaco. «Tale attività prosegue in modo incessante – avverte il primo cittadino -. Si invitano dunque i cittadini a fornire qualsiasi informazione utile qualora fossero testimoni di atti incivili, come quello accaduto e a non esitare a contattare i responsabili degli uffici municipali qualora avessero dei dubbi sulle modalità di smaltimento dei rifiuti o per particolari esigenze».