Finge di avere una pistola. Aggredisce due ragazzi

Rapina ed estorsione alla stazione San Giovanni

Finge di avere una pistola. Aggredisce due ragazzi

Finge di avere una pistola. Aggredisce due ragazzi

Arrestato per rapina ed estorsione, dopo aver aggredito due ragazzi alla stazione San Giovanni. È avvenuto ieri, ma le indagini su di lui si sono protratte per ore, per capire se la refurtiva che gli è stata trovata addosso, sia da ricondurre ad altri episodi. L’uomo, di giovane età – le cui generalità sono in fase di accertamento – ieri mattina ha avvicinato due diciottenni in stazione, simulando con la mano di avere una pistola in tasca e puntadogli contro l’indice come se fosse la canne dell’arma. Si è così fatto consegnare il telefono cellulare da uno dei ragazzi, e una sigaretta elettronica. Ma quando la vittima gli ha chiesto di restituire il telefono, il rapinatore ha accettato a fronte del pagamento di cinquanta euro, che gli sarebbero stati consegnati. Si tratta di una ricostruzione ancora indicativa, in attesa che la Polfer finisca di ascoltare le testimonianze e arrivi a una versione definitiva. Nel frattempo il rapinatore, rintracciato e bloccato non appena i ragazzi hanno dato l’allarme, è stato trattenuto su diposizione del magistrato di turno della Procura di Como, Michele Pecoraro. La polizia ha inoltre trovato addosso all’uomo oggetti di valore che si ritiene possano essere refurtiva di altre rapine. Pa.Pi.