Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
7 giu 2022
daniele desalvo
Cronaca
7 giu 2022

Due furgoni e 5 auto in fiamme: piromane scatenato in Brianza

Il responsabile è già stato acciuffato grazie anche alle telecamere di videosorveglianza

7 giu 2022
daniele desalvo
Cronaca
Un inferno di fuoco tra Oggiono e Molteno dove i pompieri hanno avuto un grande da fare
Un inferno di fuoco tra Oggiono e Molteno dove i pompieri hanno avuto un grande da fare
Un inferno di fuoco tra Oggiono e Molteno dove i pompieri hanno avuto un grande da fare
Un inferno di fuoco tra Oggiono e Molteno dove i pompieri hanno avuto un grande da fare

Oggiono (Lecco) - Inferno di fuoco tra Oggiono e Molteno. Il "diavolo" che ieri ha trasformato in un inferno di fuoco i paesi è un piromane della zona che in poche ore e in pieno giorno ha bruciato due furgoni, cinque auto e una casetta dell’acqua. Lo hanno identificato e arrestato i carabinieri della caserma di Oggiono. Il piromane, un uomo di 54 anni che soffrirebbe di disagio psichico, in mattinata ha colpito a Oggiono, dove ha incendiato un furgone da lavoro in sosta a bordo strada. Le fiamme si sono subito propagate ad un altro pulmino posteggiato vicino. I proprietari di alcune attività commerciali sono intervenuti con i loro estintori per circoscrivere il rogo ed evitare che si propagasse ulteriormente in attesa dell’arrivo dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lecco che hanno poi spento le fiamme.

Nel pomeriggio l’incendiario si è spostato a Molteno, nel posteggio davanti a Villa Ratti, sede del municipio: qui ha appiccato il fuoco prima ad una macchina tra altre due che sono bruciate anch’esse, subito dopo ad un’altra ancora ferma dietro a una quinta che così ha preso fuoco anche questa, infine alla casetta del distributore automatico dell’"acqua del sindaco". Per spegnere l’impressionante rogo sono dovuti correre in forze una dozzina di vigili del fuoco con tre camionette sempre del comando provinciale di Lecco e del distaccamento di volontari di Valmadrera che sono riusciti a circoscriverlo, scongiurando il rischio che si espandesse ulteriormente ad altre vetture.

Che fosse un incendio appiccato di proposito, proprio come quello del mattino, i carabinieri lo hanno compreso fin da subito anche perché erano già sulle tracce del piromane, che sono riusciti ad inchiodare anche grazie ai video ripresi dalle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale. "È stato un atto doloso – conferma il sindaco di Molteno Giuseppe Chiarella -. Nessuno è rimasto ferito e il responsabile è stato individuato anche grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza". Il piromane ha provocato danni per decine di migliaia di euro e non tutti i proprietari dei veicoli che ha bruciato risultano assicurati contro gli incendi. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?