Quotidiano Nazionale logo
1 mar 2022

Due pescatori e un’identica grande passione Fin da bambini sul lago con la canna e la lenza

Almeno sette tonnellate di pesce pescato nel corso di una vita. I preferiti sono i lavarelli

Signor Corti, ci parla un po’ della sua passione?

"Sono nato vicino al lago e questo mi ha spinto quasi naturalmente a pescare.

Avrò pescato in tutta la mia vita più o meno 7 tonnellate di pesci, soprattutto persico e lavarello. Il mio pesce preferito è sicuramente il persico. Ricordo che, molte volte, a causa del vento da Nord, la mia barca tendeva a ribaltarsi e provavo un po’ di paura".

Signor Mezzera, e lei che cosa ci racconta ?

"Io ho iniziato a pescare da circa 6 anni, da quando sono in pensione perchè ho più tempo a disposizione. Mi piace molto la vita all’ aria aperta. Io pesco persici, lavarelli e agoni. Però, una volta, ho pescato un siluro di modeste dimensioni, circa un metro abbondante.

Mi sono sentito soddisfatto!".

Noi della redazione suggeriamo alcune ricette locali:

-antipasto di agone e alborelle in carpione, fritti e poi messi a marinare in una soluzione di aceto, verdure ed erbe aromatiche.

- patè di cavedano da accompagnare con pane abbrustolito.

- risotto col filetto di pesce persico, preventivamente fritto con burro e salvia.

- ravioli ripieni di luccio.

- missoltini, agoni essiccati e salati per una conservazione a lungo termine, da gustare con una fetta di polenta.

- alborelle fritte, piatto ideale per sagre di paese.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?