Corenno Plinio
Corenno Plinio

Dervio (Lecco), 11 febbraio 2019 – Primo in provincia di Lecco, trentesimo in Lombardia, 238° in Italia. Il borgo di Corenno Plinio di Dervio, con 1.301 segnalazioni, è stato il luogo più votato nel Lecchese al concorso “I luoghi del cuore” promosso dai vertici del Fai, il Fondo ambientale italiano.

I LUOGHI DEL CUORE - Ma hanno ottenuto 64 preferenze anche il Castello di Corenno, 47 la chiesa di San Tommaso di Canterbury sempre di Dervio e 40 la piazza della chiesa di Corenno, a dimostrazione della bellezza del paesino a picco sul Lario, dalle tipiche scalotte in acciottolato o scavate direttamente nella roccia, la chiesa con gli affreschi trecenteschi e le arche funerarie appena restaurate, il castello, il belvedere, il percorso lungolago e quello che porta alle trincee della prima guerra mondiale, oltre al Sentiero del Viandante, e tanti scorci paesaggistici di assoluta bellezza.

LA VALORIZZAZIONE - “Un risultato che ci riempie di soddisfazione e ci porta a continuare sulla strada intrapresa per far conoscere e valorizzare in modo sostenibile questo stupendo gioiello del nostro territorio”, commenta il sindaco di Dervio Davide Vassena

CORENNO PLINIO - Corenno Plinio è un borgo medioevale che fino al 1928 costituiva un comune autonomo per poi diventare frazione appunto di Dervio. Il suo nome richiama quello del console romano Caio Plinio il Vecchio, nato a Como ed investito di cariche pubbliche dall’imperatore Vespasiano. Il borgo sorge su un promontorio in cima al quale si trova il suo castello realizzato nel XIV secolo per volere della famiglia Andreani, proprietaria del castello che aveva avuto il feudo di Corenno dall’Arcivescovo di Milano Ottone Visconti sin dal 1277.