Quotidiano Nazionale logo
15 apr 2022

Centro sportivo: finalmente il via I lavoratori sperano

Gli ex collaboratori vogliono rientrare. Sono una settantina

daniele de salvo
Cronaca
La piscina sarà aperta solo a giugno Resta l’incognita ex collaboratori non si sa in quanti potranno rientrare al lavoro nell’impianto
La piscina sarà aperta solo a giugno Resta l’incognita ex collaboratori non si sa in quanti potranno rientrare al lavoro nell’impianto
La piscina sarà aperta solo a giugno Resta l’incognita ex collaboratori non si sa in quanti potranno rientrare al lavoro nell’impianto

di Daniele De salvo

Il centro sportivo comunale di Merate riapre i battenti. Il palazzetto e la palestra probabilmente entro metà maggio, la piscina solo a giugno. Il 9 del mese prossimo gli utenti della struttura dovrebbero comunque poter almeno rivolgersi agli addetti alla reception e alla segreteria, i primi che si potrebbero rimettere al lavoro dopo la serrata improvvisa scattata a gennaio in seguito al fallimento della coop che gestiva l’impianto.

Al momento non si sa inoltre né se né quanti tra la settantina di ex collaboratori verranno reclutati dai nuovi gestori, sebbene in diversi siano stati già contattati. Sembra pure non siano previste agevolazioni per i vecchi abbonati che non hanno potuto usufruire dei servizi già pagati: a tutti coloro che sottoscriveranno trimestrali probabilmente verrà però offerto un mese gratis, due per i clienti che opteranno per l’annuale. Condizionali e cautela sono d’obbligo visti i continui rinvii di mese in mese. Ad annunciare gli sviluppi sulla riapertura del centro sportivo di via Giacomo Matteotti e la probabile tabella di marcia oltre che la prevista scontistica, è stato l’altro giorno l’assessore allo Sport Alfredo Casaletto ai consiglieri della Commissione Sport. Avrebbe dovuto partecipare all’incontro pure un referente della nuova società, che tuttavia ha dato buca quasi all’ultimo momento. "Settimana prossima dopo Pasqua verrà costituita la nuova associazione temporanea di imprese per il subentro della nuova società, successivamente sarà possibile l’immissione in possesso della struttura attualmente ancora in mano al curatore fallimentare", ha spiegato l’assessore. Dovrebbe riaprire presto pure il centro sportivo privato di Oggiono, un’altra delle nove strutture in mezza Lombardia che erano affidate ai gestori della Gestisport.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?