Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

A Paderno e Verderio verranno smantellati 2,5 km di elettrodotti

L'intervento consentirà di liberare 7 ettari di terreno

Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 15:02
I tecnici di Terna al lavoro
Verderio, 10 settembre 2018 – I tecnici di Terna in provincia di Lecco smantelleranno due chilometri e mezzo di vecchi elettrodotti e una ventina di tralicci. Grazie all'intervento verranno liberati circa 7 ettari di terreno tra Verderio e Paderno, dove ora gravano servitù di passaggio e servizio dove non si può costruire né ipotizzare altre iniziative per la presenza appunto dei cavi elettrici e dei tralicci. I lavori verranno ultimati entro il 2019 grazie all'entrata in esercizio, a seguito di importanti opere di ammodernamento, della linea a 132 kV Stazzona – Verderio. “L’attività di razionalizzazione, che fa parte di un più ampio piano di riassetto della rete elettrica lombarda, sta interessando anche le province di Milano, Sondrio, Bergamo e Monza Brianza, consentendo di dismettere complessivamente circa 150 Km di vecchi elettrodotti per un totale di circa 600 sostegni elettrici – spiegano da Terna -. La Lombardia, dove Terna gestisce 9.740 km di linee elettriche, 135 stazioni ed è presente con 337 persone impegnate ogni giorno per la sicurezza della rete elettrica regionale, è una regione centrale nella strategia di sviluppo della Società; previsti, nei prossimi 5 anni, 583 milioni di euro per lo sviluppo e la manutenzione della rete elettrica regionale”. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.