Lecco, 4 febbraio 2014 - La Dea Bendata ha preso casa nella ricevitoria milionaria di via Fratelli Cairoli. La nuova vincita è di 25mila euro. Il fortunato giocatore ha piazzato 100 euro e ne ha incassati 25mila azzeccando quattro ambi: due sulla ruota di Napoli (39-74, 13-39) e due su quella di Bari (5-18, 87-18). A contribuire alla felicità del lecchese, affezionato cliente della tabaccheria-edicola ancora una volta è stata la gestione di Alessia Valsecchi e del fratello Luca. L’anno si è aperto nella nota ricevittoria con la vincita di 5 milioni di euro alla Lotteria Italia dello scorso 6 gennaio e anche febbraio è iniziato con il botto. «Ovviamente - spiega Alessia Valsecchi - anche stavolta siamo contenti nell’aver portato fortuna al nostro cliente. Ma il merito della vincita è tutto suo perchè non è facile trovare la giusta via per incastrare un ambo fra le numerose combinazioni. Lui è un vero giocatore esperto ma soprattutto attento al gioco del Lotto». Grande anche la gioia del vincitore come sottolinea la titolare della ricevitoria: «Quando ha scoperto della vincita scoppiava di felicità, ha detto che continuerà a giocare vista la sua passione e il tempo a disposizione e la sua condizione di pensionato Inps che gli permette di stare tanto a studiare i numeri».

Ma nella ricevitoria Valsecchi, a distanza di un mese non si parla d’altro che dei 5 milioni vinti con la Lotteria Italia che ha fatto il giro della penisola. Mistero assoluto su chi è il vincitore e alla ricevitoria spiegano: «Quello che possiamo dire è che l’assegno milionario non è stato ancora incassato. Per farlo c’è ancora tempo. Se dopo sei mesi non viene incassata la vincita questa rimarrà in giacenza nelle casse dello Stato». Alessia Valsecchi ricorda che: «Molte comunque ancora sono le domande da parte dei nostri clienti per sapere chi è il vincitore. Ma cosa possiamo dire noi? Penso che l’unico che può affermarlo è un notaio al quale il fortunato vincitore ha dato l’incarico per la riscossione». Per quanto riguarda la vincita dei 25 mila euro nessuna festa nella ricevitoria.

Nell'esercizio anche ieri è stata una giornata delle tante raccogliendo giocate al Lotto e vendendo Gratta e Vinci. «Io non gioco al Lotto - afferma la signora Marta Colombo intenta a gratare un biglietto “Miliardario” _- ma cerco la fortuna nei Gratta e Vinci. Ma sino ad ora oltre 5 o 10 euro non sono riuscita a vincere. Si capisce che al gioco non sono fortunata nonostante questo anche in amore non va al meglio. Ma continuo lo stesso».