Lecco, 7 gennaio 2017 - La Calcio Lecco è fallita, ma è già pronta a ripartire, soprattutto dal settore giovanile. Alcune squadre esistono già, ma l’abbandono da parte di alcuni giocatori ha spinto il curatore fallimentare Mario Motta a organizzare alcuni open day per reclutare nuovi calciatori in erba, in particolare giovani per la categoria Esordienti. Per tre sabati consecutivi (il 7, il 14 e il 21 gennaio), al centro sportivo di Robbiate in via delle Brigole, si terranno le sedute riservate alla categoria 2004 per incrementare l’organico bluceleste. L’inizio dell’attività è fissato intorno alle 15 e terminerà per le 18. Saranno indispensabili per tutti coloro che volessero partecipare il certificato medico e il materiale per l’allenamento. La Prima squadra invece è tornata in campo agli ordini di mister Alberto Bertolini. Domenica 8 gennaio infatti riparte il girone B di serie D e il Lecco dovrà affrontare la corazzata Monza, prima in classifica, che all’andata si era imposta 5-0 al Rigamonti-Ceppi. Sembra però un’impresa quasi impossibile per il club bluceleste, ultimo in classifica insieme al Levico Terme con undici punti, ma fanalino di coda sia nella classifica dei migliori attacchi (appena 13 gol fatti in 17 partite) e nelle difese più impenetrabili (ben 36 reti subite, più di due a gara).

Domenica di fronte al Lecco si schiererà la capolista, 44 punti grazie anche al primato del reparto avanzato (44 gol) e alla solidità difensiva che ha permesso al portiere brianzolo di chinarsi solamente sette volta in tutto il campionato per raccogliere il pallone in fondo al sacco. Un bel grattacapo per Bertolini e i suoi. Intanto procede però il mercato bluceleste. Si sta allenando in prova Cristian Galliani, difensore di 20 anni cresciuto nel settore giovanile del Milan, passando in prestito al Varese e poi alla Folgore Caratese.