New York, 22 gennaio 2021 - Prendete la recentissima uscita di scena del presidente Usa più discusso di sempre, aggiungetevi il tocco ironico di uno dei conduttori e comici televisivi più seguiti oltreoceano e il cocktail è servito. Così non deve sorprendere se l'ultimo, irriverente video sull'addio alla Casa Bianca di Donald Trump postato in un Tweet da Jimmy Kimmel abbia già superato i cinque milioni di condivisioni e rischi, a questo punto, di trasformarsi in un meme contagioso come sta avvenendo sulla rete. Gli ingredienti del resto ci sono tutti. A cominciare da colui che la freccia avvelenata l'ha scoccata con l'abilità di chi sa prendere la mira e fare centro.

Jimmy Kimmel, per chi non lo sapesse, è il conduttore e produttore esecutivo del Jimmy Kimmel Live!, un talk show serale in onda su ABC dal 2003. Kimmel, mamma di origini italiane (la famiglia dei nonni materni era originaria di Casamicciola Terme, Ischia) e papà tedesco, è cresciuto a pane e comicità tanto che per sua stessa ammissione tra i suoi modelli ci sono Howard Stern e David Letterman, al cui Show Kimmel ha voluto ispirarsi plasmando il suo programma. Nel 2012 e nel 2016 gli è stata affidata la presentazione degli Emmy Award nel 2012 mentre nel 2017 e 2018 gli Academy Award. Uno che ci sa fare e che ha molto seguito, per capirci.  

Ma torniamo al video che sta facendo impazzire la rete. Di fatto è un viaggio tra i simboli degli Stati Uniti - la Statua della Libertà,  l'obelisco di George Washington, la statua di Abraham Lincoln e gli immancabili volti dei presidenti scolpiti sulla roccia del Monte Rushmore - che nel video si animano sulle note dell'iconica "Na Na Hey Hey Kiss Him Goodbye " degli Steam in un ballo collettivo dal sapore liberatorio. Il senso è davvero poco fraintendibile: una nazione che negli intenti di Jimmy Kimmel tira un grande respiro di sollievo dopo l'uscita di scena di Donald Trump. E se il messaggio fin lì non fosse stato sufficientemente chiaro, il video si chiude con il primo presidente Usa - Washington, appunto - che canta "Move b... get out the way" del rapper statunitense Ludacris mentre due solerti dipendenti della Casa Bianca stanno rimuovendo il ritratto del suo 46° successore.