IN DUE MINUTI è possibile prenotare i pannelli solari su misura per la propria abitazione e trovare l’installatore per effettuare i lavori, al miglior prezzo sul mercato. Basta inserire l’indirizzo sul sito www.otovo.it, fornendo semplici indicazioni come numero di piani dell’edificio, inclinazione del tetto e tipologia di rivestimenti. Una volta fatta quest’operazione, si ottiene una prima valutazione di prezzo e si può procedere con la richiesta di un preventivo personalizzato che verrà inviato in 24 ore con l’offerta commerciale più conveniente e l’artigiano...

IN DUE MINUTI è possibile prenotare i pannelli solari su misura per la propria abitazione e trovare l’installatore per effettuare i lavori, al miglior prezzo sul mercato. Basta inserire l’indirizzo sul sito www.otovo.it, fornendo semplici indicazioni come numero di piani dell’edificio, inclinazione del tetto e tipologia di rivestimenti. Una volta fatta quest’operazione, si ottiene una prima valutazione di prezzo e si può procedere con la richiesta di un preventivo personalizzato che verrà inviato in 24 ore con l’offerta commerciale più conveniente e l’artigiano che può effettuare la messa in opera. In uno dei Paesi – l’Italia – più attrattivi in Europa per lo sviluppo dell’energia solare, con un giro d’affari di 1,2 miliardi entro il 2025 è sbarcata Otovo con la sua innovativa e digitale proposta destinata a rivoluzionare il mercato dei pannelli fotovoltaici. Fondata a Oslo del 2016, Otovo è diventata leader del mercato norvegese assicurandosi una quota del 60% nella vendita di pannelli solari per le abitazioni private. In seguito, ha costruito un solido posizionamento in Svezia, Francia, Polonia, Spagna.

Operativa da quest’anno anche in Italia, con alla guida il general manager Fabio Stefanini, Otovo punta a raggiungere una quota di mercato del 10% nel prossimo triennio e un fatturato di 100 milioni. Un obiettivo che tiene conto delle prospettive incoraggianti sociali e fiscali del Belpaese, con la spinta alla sostenibilità e al risparmio energetico utilizzando una fonte rinnovabile come il sole e approfittando degli incentivi fiscali che permettono di recuperare il 50% della spesa in dieci anni (il 110% con il Super bonus) o risparmiare subito la metà con lo sconto in fattura. Il cliente può inoltre scegliere l’acquisto dei pannelli solari oppure l’affitto. Quest’ultima formula (già attiva in tutta Europa e disponibile in Italia entro l’anno), spiega Stefanini, rappresenta una grande opportunità poiché consente di ottenere i benefici dell’energia green da subito e distribuire nel tempo l’investimento che per un impianto medio da 4,4 kW (ideale per una famiglia con una spesa in bolletta bimestrale da circa 150 euro) con l’installazione di 22 mq di pannelli solari, si aggira sui 6mila euro. Cifra che si recupera in pochi anni producendo l’energia in casa. Otovo inoltre offre una garanzia di 5 anni sull’installazione e offre la possibilità di comprare, oltre all’impianto fotovoltaico, le batterie per stoccare l’energia prodotta dai pannelli solari che non viene immediatamente consumata. In più si occupa di gestire le autorizzazioni e la burocrazia legate all’installazione, fornendo un impianto chiavi in mano realizzato da operatori qualificati che, tutelando le economie territoriali, possono entrare a far parte della rete di produttori e distributori di Otovo e accedere quindi a condizioni di fornitura privilegiate.