Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
3 ott 2021
luca balzarotti
Economia
3 ott 2021

Casa, acquisti e prestiti personali: una famiglia su due è indebitata. A Lodi il primato

Il 45,4% dei maggiorenni residenti nella regione ha una rata mensile da saldare per spese o mutui 

3 ott 2021
luca balzarotti
Economia
Le famiglie alle prese con i conti
Le famiglie alle prese con i conti
Le famiglie alle prese con i conti
Le famiglie alle prese con i conti

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro.  www.ilgiorno.it/ buongiornomilano

Milano, 4 ottobre 2021 -  Quasi un lombardo su due ricorre a un prestito . Mister Credit - l’area di Crif che si occupa dello sviluppo di soluzioni e strumenti educational per i consumatori - ha presentato l’aggiornamento relativo al primo semestre sull’utilizzo del credito rateale da parte degli italiani. In Lombardia il 45,4% dei maggiorenni ha sottoscritto almeno un contratto con istituti finanziari per un prestito finalizzato ai consumi. Una percentuale superiore alla media nazionale (42,7%). L’importo medio delle rate rimborsate ogni mese è di 364 euro (320 euro a livello nazionale), che colloca la Lombardia al secondo posto della graduatoria nazionale. L a regione invece è prima relativamente all’esposizione residua per estinguere i finanziamenti attivi, che risulta pari a 40.587 euro contro una media nazionale di 32.264. I dati alti relativi agli importi mensili e al saldo complessivo sono determinati dal peso dei mutui: in Lombardia sono il 25,4% del totale dei finanziamenti contro il 21,3% a livello nazionae. Il 46,9% dei contratti attivi è rappresentato da prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi (auto, moto, articoli di arredamento, elettrodomestici, prodotti di elettronica di consumo) mentre i prestiti personali assorbono il restante 27,7%.

Lodi è la provincia con la percentuale più alta di popolazione maggiorenne con almeno un finanziamento attivo, con il 52,2% del totale (quarta posizione della graduatoria nazionale), seguita da Varese, con il 52,1% e Pavia con il 50,6%. A Sondrio, invece, meno di un terzo dei consumatori ha un finanziamento in corso. La retta più alta mensile invece si paga a Milano: con 405 euro è seconda a livello nazionale dietro a Bolzano. Seguono Sondrio, con una media di 402 euro (terza posizione assoluta), Lecco con 387 euro (quarta) e Monza con 375 euro (settima). All’ultimo posto si trova Cremona con 324 euro, un valore comunque superiore alla media nazionale (320 euro). La provincia dove l’incidenza dei mutui sul totale dei finanziamenti è più alta è Milano con il 28,7% (quinto posto assoluto). Seguono Monza con il 27,7% (sesto posto in Italia), Sondrio con il 27,4% (ottava), Bergamo con il 26,2% e Lodi con il 26,1%. A guidare la graduatoria dei prestiti personali c’è Sondrio, con un’incidenza del 34,4%, seconda a livello nazionale. Ai primi posti anche Mantova (32%) e Pavia (30,2%). Como invece è l’area lombarda dove si attivano più contratti di credito per il prestito finalizzato agli acquisti con il 50,2%, davanti a Varese (49,6%), Monza (49,1%) e Lodi (48,4%).


 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?