Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
6 apr 2022

Gas, la banca Ing: l'Europa può sostituire solo il 55% del metano russo

Secondo uno studio dell'Istituto di credito, l'Ue farà molta fatica a rinunciare alle forniture di Mosca

6 apr 2022
michele zaccardi
Economia

Il piano energetico dell'Unione europea prevede di ridurre le importazioni di gas da Mosca di 101 miliardi di metri cubi su 155 totali. Anche nello scenario migliore, però, "l'Europa sarà in grado di compensare solo il 55% dei flussi provenienti dai gasdotti russi". Insomma, anche se si riuscissero ad aumentare le forniture da altri Paesi e la produzione domestica, resterebbe un buco di 70 miliardi di metri cubi di gas. A scriverlo sono i ricercatori della banca olandese Ing, secondo cui il rialzo dei prezzi del metano registrato in Europa nell'ultimo periodo è stato causato dai minori flussi provenienti dalla Russia e dalle scarse riserve accumulate prima dell'inverno. Nel report, gli analisti partono da un dato: la produzione europea di metano è in declino da anni. In particolare, dal 2010 l'estrazione di gas in Europa è calata del 62,4%, soprattutto per la riduzione dell'attività del giacimento di Groniga. La chiusura definitiva del sito, prevista per quest'anno, è stata stabilita dal governo olandese a causa di eventi sismici che si sono verificati nella zona. Considerando anche Norvegia e Regno Unito, la produzione europea di gas nel 2021 si è attestata a 214 miliardi di metri cubi, su un fabbisogno di 524. Per coprire il deficit, si sono importati 294 miliardi di metri cubi di metano, il 52% dei quali è stato soddisfatto dalla Russia mentre il gas naturale liquefatto (gnl) ha rappresentato il 32%. il 16%, invece, è arrivato dal Nord Africa e dall'Azerbaigian. Secondo i ricercatori di Ing, l'Europa potrebbe estrarre ulteriori 14 miliardi di metri cubi di gas, a patto che l'Aia autorizzi Groninga a produrre 7,6 miliardi di metri cubi, contro i 3,9 fissati per quest'anno. Per quanto riguarda il fronte importazioni, "c'è uno spazio limitato per una crescita nei flussi dei gasdotti" da Azerbaigian e Algeria. La stima ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?