Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
14 mag 2022

Ecco perché Elon Musk ha sospeso l'acquisto di Twitter

Il prezzo, i profili fake, gli incassi, i rischi economici... cosa c'è dietro il congelamento dell'operazione

14 mag 2022
fabio lombardi
Economia

Elon Musk congela l'acquisto di Twitter. Dopo l'annuncio fra la società e il multimiliardario americano per una cifra di circa 44 miliardi di dollari, l'operazione registra una battuta d'arresto. E lo fa prorio attraverso le dichiarazioni di Musk. Ma cosa c'è dietro l'annuncio? Un vero ripensamento? Il tentativo di trattare sul prezzo? Una maggiore difficoltà dell'operazione? Problemi di libertà di parola? Cerchiamo di capire qualcosa di più. L'annuncio di Musk su Twitter "Accordo temporaneamente sospeso". Con un cinguettio, Elon Musk ha annunciato l'interruzione di un percorso che sembrava lanciatissimo. Si dice ancora "ancora impegnato nell'acquisizione" di Twitter, ma il danno è già fatto. Twitter deal temporarily on hold pending details supporting calculation that spam/fake accounts do indeed represent less than 5% of usershttps://t.co/Y2t0QMuuyn — Elon Musk (@elonmusk) May 13, 2022 Il crollo del titolo Il titolo a Wall Street dopo l'annuncio del multimiliardario ha perso il 9%. Musk afferma di aver voluto una pausa per raccogliere maggiori dettagli sull'impatto di profili falsi e spam. Ma tempi e motivazioni della frenata non convincono del tutto e potrebbero rappresentare (anche) altro. Il problema falsi utenti di twitter Ancor prima di ricevere il via libera all'acquisto da parte del consiglio di amministrazione, Musk aveva indicato una delle sue priorità: "Batteremo lo spam o moriremo provandoci", twittava il 21 aprile. E' quindi innegabile che il tema gli stia a cuore. Ed è innegabile che lo conoscesse bene, anche perché (da anni) è di pubblico dominio. Nel suo tweet con cui ha annunciato la sospensione dell'affare, Musk rilancia un articolo di Reuters nel quale si stima che gli account fake sarebbero "meno del 5%". Data di pubblicazione: 3 maggio. La fonte non è affatto riservata: il dato è contenuto nella trimestrale di Twitter, diffusa in quelle ore: "Abbiamo eseguito una revisione interna di un campione di account e abbiamo stimato che la ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?