Il taglio del nastro
Il taglio del nastro

Rho (Milano) - Dopo lo stop imposto nel 2020 dalla pandemia, si è aperta ieri nei padiglioni di Rho di Fiera Milano, con il taglio del nastro da parte del ministro per lo sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, la 78esima edizione di Eicma, l’Esposizione Internazionale delle due ruote. "Oggi riapre il futuro – ha commentato il presidente della manifestazione, Pietro Meda – Crediamo che la filiera sia stata ripagata da una manifestazione che rimane al top a livello mondiale. Tutte le case sono presenti, una grande soddisfazione".
"Eicma è un importante segnale – ha sottolineato il governatore Attilio Fontana – Con Eicma si dà spazio alla passione e all’entusiasmo, ma soprattutto si evidenzia la strategicità del settore delle fiere, che ha bisogno di questi momenti per poter presentare prodotti e innovazione. È un momento importante che va nel segno della ripresa che la Lombardia va mostrando da alcuni mesi".

All’interno dei cinque padiglioni oltre 820 i brand (il 45% dei quali provenienti da 35 paesi esteri) che porteranno in scena fino a domenica 28 novembre novità, anteprime e il futuro della mobilità su due ruote, compreso l’universo eBike. I primi due giorni dell’esposizione sono riservati a stampa e operatori, mentre da domani a domenica è prevista l’apertura al pubblico. Per informazioni: www.eicma.it