Tazzina di caffè a casa
Tazzina di caffè a casa

Le discussioni da parte di esperti e coffee lover in materia di caffè sono all’ordine del giorno, soprattutto se si parla dei metodi di preparazione del caffè. In questo caso la discussione si fa accesa. Che si parli di impatto ambientale o di quello sulla salute, il dibattito che vede coinvolte la moka, le cialde e le capsule è molto sentito.

C’è chi è legato alla tradizionale moka o chi è totalmente devoto al caffè monodose, ma tutti sono alla ricerca del caffè perfetto anche a casa, buono come al bar. Pare che il sistema che più di tutti eguagli la bontà del caffè servito al bar sia la cialda, per quale motivo? Prima di tutto è importante capire perché il caffè del bar è tanto buono e perché ci piace così tanto. Il motivo è molto semplice: noi tutti amiamo il caffè del bar perché è affidabile, è un prodotto sempre costante e garantisce un risultato ineccepibile grazie alle attrezzature professionali che assicurano standard qualitativi alti. Un piacere che fino a pochi anni fa era impossibile da replicare a casa con la moka.

Oggi grazie all’avvento delle macchinette per espresso e del caffè monodose è possibile riprodurre anche a casa caffè buonissimi, con aroma e gusto al pari dei cremosi caffè espresso serviti al bancone.  Ma qual è il caffè che più somiglia a quello del bar? Anche se è un’immagine pregna di romanticismo, la moka non può competere con cialde e capsule e non solo dal punto di vista del gusto, ma anche a causa della sua “discontinuità” che non consente di avere sempre lo stesso risultato. Cialde e capsule, grazie a parametri sempre uguali come pressione e temperatura dell’acqua d’utilizzo delle macchine, o come la macinatura, la quantità e la pressatura del caffè, assicura un’erogazione sempre nelle condizioni ottimali, garantendo un risultato finale che soddisfa appieno le aspettative del consumatore.

Il caffè estratto dalla cialda è più corposo, denso e cremoso

Nel confronto tra cialda e capsula ha la meglio senz’altro la cialda. Sarà sorprendente per molti scoprire che il caffè preparato con la cialda è quello che più eguaglia il famoso “caffè del bar”. A parità di polvere, infatti, la cialda risulta più corposa, densa e cremosa, donando al caffè un sapore più omogeneo, conseguenza anche del suo confezionamento. Durante l’estrazione del caffè, non c’è contatto con materiali resistenti come plastica o alluminio, ma solo con il naturale filtro carta, l’involucro della cialda stessa. Questo percorso garantisce un gusto più omogeneo. Inoltre il processo di estrazione del caffè è quello che più si avvicina al metodo dell’espresso tradizionale, proprio quello del bar. Considerando che la bontà del caffè del bar dipende anche dalla maestria del suo preparatore, il caffè in cialda è sicuramente più affidabile, perché risponde eccellentemente alla voglia di bere un caffè di qualità, in maniera pratica, meccanica e veloce, quasi scientifico-matematica, scevra di errori umani. Con la cialda il caffè è buono ovunque, non solo al bar, anche grazie alla complicità di macchine per espresso sempre più piccole e versatili che si integrano perfettamente ad ambienti come la barca, il camper e la cucina di casa.