Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Roma, 31 maggio 2021 - Il presidente della Repubblica ha nominato 25 nuovi Cavalieri del lavoro. Tra loro, 6 sono donne,  il presidente di Stellantis, Ferrari e Gedi John Elkann, il ceo di Generali Philippe Donnet, l'ad di Telecom Italia Luigi Gubitosi. Con loro Alessandro Garrone, vicepresidente di Erg, gli industriali dell'alimentazione Paolo Gentilini e Giuseppe Vicenzi, del settore vitivinicolo Giovanni Manetti, del settore farmaceutico  e Rino Rappuoli, della meccatronica Gianluigi Carlo Viscardi. Cinque sono i lombardi: Renato Ancorotti,  Graziella Danila Gavezotti,  Francesco Pizzocaro, Gianluigi Carlo Viscardi e Nicola Risatti.

 

Ecco l'elenco completo dei 25 nuovi Cavalieri, il loro settore di attività e la Regione di provenienza: Ancorotti Renato - Industria/Cosmetica - Lombardia; Beltrame Angiola - Industria siderurgica/laminati - Veneto; Checchi Marco - Industria metalmeccanica - Abruzzo; Di Foggia Giuseppina - Tecnologie informazione e comunicazione - Lazio; Donnet Philippe - Assicurazioni - Veneto; Elkann John Philip - Industria automobilistica - Piemonte; Faraotti Battista - Industria materie plastiche - Marche; Fedele Giampiero - Industria automobilistica - Puglia; Ferrari Pietro - Industria Metalmeccanica - Emilia Romagna; Garrone Alessandro - Energia - Liguria; Gavezotti Graziella Danila - Servizi aziendali - Lombardia; Gentilini Paolo - Industria alimentare/prodotti da forno - Lazio; Gubitosi Luigi - Servizi/ telecomunicazioni - Lazio; Manetti Giovanni - Agricoltura/Vitivinicolo - Toscana; Palmieri Antonio - Agricoltura/Allevamento bufalini - Campania; Pilloni Salvatore - Commercio/articoli cura della persona - Sardegna; Piovesana Maria Cristina - Industria/Arredamento - Friuli Venezia Giulia; Pizzocaro Francesco - Industria/chimica farmaceutica - Lombardia; Rappuoli Rino - Ricerca/Sviluppo prodotti farmaceutici - Toscana; Remondini Emanuele - Logistica intermodale - Liguria; Risatti Nicola - Servizi turistici alberghi - Lombardia; Togni Paola - Industria alimentare bevande - Marche; Valentini Grazia - Industria chimica/sistemi filtranti - Emilia Romagna; Vicenzi Giuseppe - Industria alimentare/prodotti da forno - Veneto; Viscardi Gianluigi Carlo - Industria meccatronica - Lombardia.

Questi i profili dei cinque lombardi:

Renato Ancorotti, classe 1956, da Cremona. È fondatore e presidente di Ancorotti Cosmetics Srl, che opera nel settore della ricerca e della
produzione di cosmetici per grandi marchi. La produzione che raggiunge, solo per il mascara, oltre 150 milioni di unità l’anno. Sotto la sua guida i dipendenti aumentano dagli iniziali 3 agli attuali 325. Nel 2019, con l’acquisizione e la riqualificazione dello stabilimento ex Olivetti di Crema, inaugura il nuovo polo logistico e produttivoad elevata efficienza energetica.

Graziella Danila Gavezotti, milanese classe '51, è presidente di Edenred Italia Fin Srl, attiva nelle transazioni in moneta elettronica per imprese e
settore retail. Nel 1976 entra nel Gruppo Jacques Borel International, presente nella ristorazione in concessione, e lancia in Italia Ticket Restaurant. Nel 1994 è nominata direttore generale di Ticket Restaurant Italia Spa e introduce card digitali a complemento dei voucher cartacei. Dopo la quotazione del Gruppo alla Borsa di Parigi, con il nome Edenred SA, dal 2010 al 2019 ricopre gli incarichi di presidente e amministratore delegato Edenred Italia. Sotto la sua guida Edenred Italia raggiunge il 45% di quota di mercato e i dipendenti nel triennio 2017 - 2019 aumentano da 330 a 435. Oggi Edenred Italia serve 60.000 aziende con una rete di oltre 150.000 partner affiliati.

Francesco Pizzocaro, milanese classe '38 è presidente di P&R Holding Spa, a cui fa capo un gruppo di aziende chimiche operanti nel settore
farmaceutico e delle resine sintetiche. Dopo una carriera manageriale, il suo percorso imprenditoriale inizia nel 1984 con l’acquisizione di Prochimica Srl, con 2 soli dipendenti. Nel 1996 rileva Sir Industriale a cui seguono le acquisizioni di Fidia Farmaceutici nel 1999 e di Antibioticos nel 2003. Sotto la sua guida l’aziendasi trasforma in una realtà multinazionale prevalentemente nel settore dei principi attivi per l’industria farmaceutica, dei dispositivi medici per la cura di patologie ad elevata rilevanza socio-economica e delle resine termoplastiche e termoindurenti. Occupa 3.650 dipendenti.

Nicola Risatti, bresciano classe  1963, è presidente e ad di Blu Hotels, tra le principali compagnie alberghiere italiane. Nel '93 fonda insieme ad altri cugini Blu Hotels, una catena alberghiera inizialmente composta da cinque strutture tra il Lago di Garda, l’Umbria e la Sardegna, che in pochi anni raggiunge le 15 strutture. Oggi conta oltre 30 strutture, tra hotel, villaggi e resort a 4 e 5 stelle, distribuite in Italia tra località di mare, di montagna e laghi. Con una capacità di accoglienza di 3.500 camere, registra un milione di presenze l’anno. Occupa 670 dipendenti. Entro la fine di giugno il Gruppo ha programmato l’apertura di tutti gli hotel.

Gianluigi Carlo Viscardi, bergamasco nato nel 1952, è presidente di Cosberg Spa, da lui fondata nel 1982 con i fratelli per la progettazione e produzione di macchine per l’automazione dei processi di assemblaggio. Sotto la sua guida vengono aperte filiali in Francia, Brasile e Slovenia e fin dai primi anni Duemila integra nelle proprie macchine “la prima intelligenza di monitoraggio e diagnostica”. Oggi l’azienda, con 10 brevetti, investe ogni anno il 15% del fatturato in innovazioni di prodotto. Opera con tre sedi produttive in Italia e una in Francia. Ha un export del 60% e occupa 70 dipendenti.